Amuchina e disinfettanti: le ricette dell’OMS per prepararli in casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In questi ultimi giorni, buona parte del Nord Italia è alle prese con il contenimento dei contagi da coronavirus. In tutto il paese è partita già dallo scorso fine settimana la corsa a supermercati e farmacie e ormai i gel disinfettanti per le mani sono praticamente introvabili.

In rete si stanno diffondendo molte ricette a base di candeggina, sale e altri ingredienti che però non sono utili a disinfettare le mani. Diffidate delle ricette e delle informazioni che circolano in questi giorni, non tutte sono vere e valide!

L’Organizzazione mondiale della sanità ha diffuso tempo fa le ricette per preparare efficaci disinfettanti per le mani a base di alcol etilico e alcol isopropilico, acqua ossigenata, glicerina e acqua distillata.

Come preparare il disinfettante per le mani

Ecco le dosi e il procedimento per preparare un litro di soluzione disinfettante, in due diverse formulazioni fornite dall’OMS.

Ingredienti formulazione A:

833 mL di alcool etilico al 96%
110 mL di acqua distillata
42 mL di acqua ossigenata al 3%
15 mL di glicerina o glicerolo al 98%

Ingredienti formulazione B:
750 mL di alcool isopropilico al 99,8%
193 mL di acqua distillata
42 mL di acqua ossigenata al 3%
15 mL di glicerina o glicerolo al 98%:

Preparazione e uso

Per entrambe le preparazioni occorre versare in un contenitore l’acool, aggiungere l’acqua ossigenata, la glicerina e l’acqua distillata e, infine mescolare.
In alternativa all’acqua distillata è possibile utilizzare l’acqua del rubinetto, precedentemente bollita e poi raffreddata.
La soluzione non va ingerita, deve essere conservata fuori dalla portata dei bambini ed è infiammabile: una volta pronta, etichettate la soluzione indicando la data di preparazione e gli ingredienti.
Dopo aver applicato o spruzzato la soluzione sulle mani asciutte, queste vanno strofinate per almeno 30-40 secondi o fino a che risulteranno asciutte. Occorre infine evitare il contatto con gli occhi.

Quando utilizzare la soluzione disinfettante per le mani

La soluzione disinfettante va utilizzata in tutte le situazioni in cui ci si dovrebbe lavare le mani con acqua e sapone ma questo non risulta possibile perché si è fuori casa o non si ha a disposizione un bagno.

In particolare, occorre lavarsi le mani o utilizzare una soluzione disinfettante a base alcolica, prima di mangiare o toccare alimenti, usare il bagno, cambiare pannolini, toccare un ammalato, applicare o rimuovere lenti a contatto, medicare una ferita o somministrate farmaci.

È inoltre necessario dopo aver tossito, starnutito o soffiato il naso, dopo essere stati in bagno o aver cambiato un pannolino, dopo aver toccato animali, dopo essere stati a stretto contatto con persone ammalate. Infine, ci si lava o disinfetta le mani dopo aver toccato cibo crudo, maneggiato spazzatura, usato mezzi di trasporto o telefoni pubblici e dopo aver frequentato luoghi molto affollati, come le palestre.

Fonti di riferimento: OMS/Ministero della Salute

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook