Futuro papà costruisce una culla da un vecchio barile di Jack Daniel’s

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un futuro papà approfittando del tempo libero durante la quarantena per l’emergenza COVID-19, ha costruito un’originalissima culla per il sui bimbo che nascerà a novembre, ricavata da un vecchio barile di Jack Daniel.

A realizzare questo progetto e condividerlo su diversi gruppi di bricolage Harry Newman, un venticinquenne della contea inglese di Cambridgeshire che voleva creare qualcosa di unico per il suo bimbo in arrivo:

“Ho cercato su Internet l’ispirazione per una fantastica alternativa ai tradizionali mobili per bambini e ho trovato qualcosa di simile a questo – ha dichiarato Harry in un’intervista dopo l’inaspettato successo ottenuto a seguito della pubblicazione sui social del suo progetto – All’epoca avevo altre idee per riutilizzare la botte: pensavo più a un baule per i giocattoli o una bella fioriera, ma poi ho optato per questo lettino da giorno”

 

Come ci tiene a precisare, infatti, anche a seguito delle critiche ricevute online, la culla sarà utilizzata per dormire durante il giorno in salotto, dove è facile da supervisionare, 2-3 ore al massimo.

culla jack daniels

Il progetto è costato in tutto intorno alle 100 sterline per un totale di circa 40/50 ore di lavoro, la maggior parte delle quali utilizzate per la preparazione e la levigatura del legno:

“Il taglio non è stato un problema, neanche il rivestimento interno che ha richiesto circa 5-6 ore di lavoro. Il grosso è stato rappresentato dalla levigatura: le botti di rovere sono carbonizzate all’interno prima di essere riempite con l’alcool, quindi pulire tutto e scartavetrare è stato probabilmente il peggio del lavoro”.

Una volta assicurato che fosse tutto pulito e sigillato correttamente ha trattato il legno con vernici sicure, a base d’acqua per evitare un alto conentuto di VOC e sostanze che potevano rivelarsi nocive per il bimbo, nonostante richiedessero più mani per ottenere un risultato omogeneo.

La maggior parte dei materiali utilizzati sono stati recuperati e riciclati, contribuendo a mantenere basso il costo che risente anche del materasso fatto fare su misura.

E il risultato è decisamente stupefacente:

culla_materasso

culla botte

” Con tutto quello che succedeva in quel momento, avevo bisogno di qualcosa per divertirmi e distogliere la mente dalla vita quotidiana e questo si adattava perfettamente al conto, Per tutta la vita, sono stato pratico. Ho imparato molte abilità e sono stato ispirato da mio padre e le passerò tutte ai miei figli in futuro”.

Bimbi che respireranno letteralmente “aria di riciclo” fin dai primi giorni.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook