eco-accorgimenti-casa-pulita

Siete pronti per le annuali pulizie primaverili? Dopo un lungo inverno passato a nascondere la “polvere sotto il tappeto” è arrivato il momento di dedicarsi alla pulizia della casa. Anche se a tutti piace vivere in una casa pulita e profumata, forse non a molti piace armarsi di scopa e scopettone e passare il tanto atteso week-end a spolverare, spazzare e lavare ogni stanza della propria abitazione. Ma per evitare di togliere ore preziose al nostro relax il segreto è quello di adottare giornalmente semplici piccoli abitudini per mantenere la nostra casa un posto piacevole in cui stare. E allora ecco 9 eco-accorgimenti quotidiani per una casa sempre pulita e più a lungo.

Ingresso

1 Togliti le scarpe!

Un semplice gesto per evitare di portare in casa la sporcizia e soprattutto germi dalla strada è quello di pulirsi le scarpe, su tappeti lavabili posti ad ogni ingresso. Ma un accorgimento ancora più efficiente è quello di togliersi le scarpe ed indossare pantofole da usare esclusivamente in casa. Ricordatevi però di mettere a disposizione pantofole in tessuto lavabile pronte all’occorrenza per i vostri ospiti.

Cucina/Salone

2. Stop a polvere e peli

Se avete tappeti sparsi in tutte le stanze della vostra casa per evitare che questi raccolgano troppi acari e polvere, sbatteteli all’aperto almeno un paio di volte alla settimana. Inoltre tenete sempre a portata di mano la scopa per raccogliere giornalmente, soprattutto in cucina, briciole ma anche eventuali peli di animali domestici.

Bagno

3 Mai più calcare

Dopo aver fatto la doccia o il bagno, è buona abitudine asciugare le pareti del box o della vasca per evitare che si formi calcare o che il grasso dei saponi usati si depositi tutto intorno. In questo modo non dovrete disincrostare la doccia o la vasca con pesante olio di gomito.

4 Mantenete puliti i lavabi del bagno

Tenete sempre sul lavabo una spugna lavabile e utilizzatela ogni mattina e ogni sera per togliere i residui di sapone, di dentifricio o make-up. Evitate di sbarazzarvi dei capelli caduti nel lavandino con un getto d’acqua, meglio raccoglierli e buttarli nella spazzatura (ricordiamo che i capelli possono essere gettati tra i rifiuti organici).

5 Pulizia degli scarichi durante la notte

Per togliere i cattivi odori e per evitare ingorghi, un segreto è quello di riempire con un po’ di acqua e aceto ogni lavandino della casa e lasciarlo riposare durante la notte per poi risciaquarlo la mattina, facendo scorrere un po’ di acqua. Sarete sorpresi di come ogni macchia sia sparita e soprattutto del buon odore che emana ogni scarico.

Cucina

6 Ripulite il frigo

Prima di fare la spesa, almeno una volta alla settimana, fate una piccola pulizia del frigorifero: buttate ciò che è scaduto, ammuffito o deteriorato in modo da liberare lo spazio per gli alimenti appena acquistati. Inoltre passate un po’ d’acqua e aceto con un panno umido all’interno del frigo per ripulirlo dai residui di cibo e per ridargli un buon odore. Un trucchetto è quello di porre all’interno, sul ripiano più alto, un piccolo recipiente con del bicarbonato che aiuterà ad assorbire gli odori sgradevoli.

7 Corretta pulizia del piano cottura

Per mantenere sempre il piano cottura pulito e disinfettato passate un panno umido con un po’ di detersivo ecologico o fatto in casa, dopo aver cucinato per evitare incrostazioni di sugo, acqua, latte o caffè. Eliminando quotidianamente, dopo ogni pasto, i residui di sporco eviterete di passare ore ed ore scrostando con forza e rovinandone così l’alluminio. La stessa cosa vale per i fornelli elettrici oltretutto più facili da lavare una volta raffreddati.

8 Lavastoviglie

Per un corretto uso e mantenimento della vostra lavastoviglie ricordatevi di mettere il sale nell’apposito spazio, almeno una volta al mese per evitare la formazione di calcare. Inoltre settimanalmente fate un lavaggio a vuoto ponendo nel cestino delle posate a testa in giù una bottiglietta in plastica riciclata e riciclabile con all’interno acqua e aceto per eliminare cattivi odori e per mantenere sempre pulita la vostra lavastoviglie. Ovviamente per un buon risparmio energetico usate questo utilissimo elettrodomestico solo nelle ore serali e notturne impostando il programma di lavaggio eco.

9 Una Begonia per un’aria più pulita

Ed infine per rendere l’aria più pulita e respirabile all’interno della vostra casa tenete sempre una pianta da appartamento. Infatti una Begonia, un Ficus o una qualsiasi pianta da interno libererà l’aria dalle tossine e manterrà al giusto equilibrio il livello di umidità. Ricordatevi però di curarla, annaffiarla e in base alla pianta che scegliete trovategli la giusta posizione di ombra o luce (a tal proposito leggete il nostro articolo sulle 15 piante da interni che aiutano a depurare l'aria di casa)

Gloria Mastrantonio

Leggi anche la nostra guida su come pulire casa in modo ecologico

Leggi anche la nostra guida sui detersivi fai-da-te

 

forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram