Pino cembro

Il pino cembro è molto usato nelle zone alpine, perché tante sono le sue proprietà e i suoi benefici. Ma come si usa il cirmolo? E perché fa così bene?  

Chi ha trascorso del tempo in Alto Adige sa bene di cosa sto per parlare. Quel profumo delicato e intenso, dolce e penetrante allo stesso tempo che invade le stanze solo qui e in altre zone delle Alpi si può trovare. A due passi dalle cime alpine più maestose, si alternano di valle in valle gli usi più svariati del cirmolo. Rilassa e riscalda, ma quali sono i benefici del pino cembro?

Gli altoatesini, e tutta la gente che di montagna vive, lo sanno da generazioni, anche perché da sempre lavorano il suo legno, particolarmente morbido e tenero, che rientra a pieno titolo nell’artigianato delle Dolomiti. Letti, mobili, rivestimenti per stufe, cassapanche, giocattoli, sfere. Tutto in Alto Adige (ma il cembro cresce anche nel resto del Trentino, nel Cuneese, in Val d’Aosta e tra le valli torinesi) ha il profumo e il colore di questo arbusto.

Per quanto riguarda l'Alto Adige, dal 2004 nella Provincia di Bolzano esiste il Gruppo di Certificazione PEFC Südtiroler Bauernbund, che riunisce la maggior parte dei proprietari forestali a livello provinciale. Oltre alle foreste, esistono anche aziende (segherie, commercianti di legname, falegnamerie, distillerie di oli essenziali forestali) certificate secondo lo schema PEFC.

 

Cos’è il pino cembro

Anche detto cirmolo o zirmo, il Pinus cembra L. è un albero sempreverde aghifoglie del genere Pinus, alto fino a 25 metri con chioma cilindrico-conica. La corteccia è grigiastra, sottile e liscia con tracce di resina nelle parti giovani, mentre nelle parti adulte appare rugosa.

aghi di pino cembro

Cresce a partire dai 1200 metri di quota fino al limite superiore dei boschi di conifere subalpini, trovando condizioni ottimali tra i 1600 e i 2100 metri di altitudine. Si tratta di una specie longeva, il che vuol dire che può arrivare anche oltre i 300 anni, quando raggiunge la piena maturità, con diametri del fusto superiori a 40 centimetri. I cinque aghi distinguono questo pino dagli altri presenti nelle stesse zone.

La curiosità

Non avendo ala ed essendo pesanti, strano modo hanno i semi di pino cembro per diffondersi: non per il vento, ma grazie al lavoro della Nocciolaia, un corvide che da settembre estrae i semi dai coni e li nasconde nel terreno per farne scorte alimentari. E ci sono volte in cui la Nocciolaia dimentica dove ha posizionato i semi, che hanno così tutto il tempo per germogliare.

Usi del pino cembro

Il cirmolo e il suo legno è utilizzato soprattutto negli arredi e per le sculture artigianali (sono molto note quelle della Val Gardena), per usi alimentari (immancabili i pinoli nello strudel!) e per prodotti cosmetici naturali.

cuscino di pino cembro

Inoltre è usato nei rimboschimenti di protezione e negli interventi di recupero ambientale e consolidamento di versante, è usato nei parchi come arbusto ornamentale, soprattutto dove il clima è temperato o freddo, e sotto forma di olio essenziale o di corteccia (famosissimi i cuscini). 

Benefici del pino cembro

Se viene chiamato “Albero del sonno” ci sarà un motivo. Questo pino avrebbe infatti proprietà altamente rilassanti, così come sarebbe anche in grado di alleviare i dolori muscolari. Il suo profumo aiuta inoltre a decongestionare le vie respiratorie. Tutte caratteristiche già ben note agli antichi Romani, che ne sfruttavano le capacità balsamiche, terapeutiche e antibatteriche, tanto da attribuire al cirmolo l’epiteto di “regina delle Alpi”.

Anche studi scientifici hanno poi confermato quanto il pino cembro (che contiene vitamina C, resina, trementina, pinosilvina) abbia effetti positivi sul benessere psicofisico e sulla salute dell’uomo: tra le sue proprietà ci sarebbero anche le capacità di migliorare la circolazione sanguigna, regolarizzare il battito cardiaco e di stimolare la mente e il corpo.

trucioli pino cembro

Ricapitolando, ecco tutti benefici del pino cembro:

1. Favorisce il sonno

Il pino cembro viene consigliato spesso nei casi di insonnia o di sonno agitato e può andar bene anche per la nanna dei i bambini, che nei primi anni di vita hanno un ritmo sonno-veglia decisamente meno costante. Per questo motivo, basta una goccia di olio essenziale di pino cembro su un batuffolo di cotone e metterlo vicino al letto del bambino, evitando il contatto diretto

2. Rilassa

Avete mai provato a entrare in una stanza arredata con il legno di pino cembro? Il profumo che emana grazie ai suoi oli essenziali e i toni che dona infondono una sensazione di tranquillità e di equilibrio in tutto l’ambiente. Allo stesso modo, versate poche gocce di olio essenziale in un bagno caldo e ne sentirete subito i benefici. Rallenta, inoltre, il battito cardiaco

3. Allevia i dolori muscolari

Contro dolori muscolari, stiramenti o contusioni, fate un mix di olio di sesamo e di oli essenziali di cembro e di timo e massaggiate sulla parte interessata

4. Espettorante

Dal prezioso effetto balsamico, l’olio di cirmolo può essere usato anche per preparare dei suffumigi versandone poche gocce in acqua molto calda

5. Antitarmico

Allo stato fresco, il pino cembro protegge anche da tarme e scarafaggi

6. Aiuta l’intestino

Come i pinoli del pino comune, anche quelli del pino cembro sono ricchi di grassi buoni, proteine, fibre, amminoacidi, vitamine e sali minerali. Sono molto utili per intestino e stomaco

Leggi anche

Germana Carillo

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram