Come cambiare e pulire il filtro del condizionatore

condizionatore cambiare filtro

Pulire e cambiare periodicamente il filtro del condizionatore è fondamentale per respirare aria pulita e per evitare che l'apparecchio si danneggi. Come fare per una corretta pulizia e eventuale sostituzione del filtro? Sul mercato troviamo condizionatori d'aria di vario tipo, ma di norma sono sempre dotati di appositi filtri.

Periodicamente li dovrete smontare e pulire, oppure sostituire. Dovrete effettuare tutte le operazioni con molta cura e attenzione. Il periodo migliore è il cambio di stagione soprattutto se utilizzate il climatizzatore anche come riscaldamento in inverno. Se lo usate esclusivamente per rinfrescare l'aria di casa durante l'estate, il consiglio è di occuparvi di estrarre e pulire o sostituire il filtro a fine stagione o comunque con l'inizio dell'autunno.

In ogni caso, meglio sostituire o pulire il filtro in anticipo, prima di iniziare a riavviare il condizionatore e, soprattutto, prima dell'arrivo del grande caldo. Se il filtro del vostro condizionatore sarà sempre pulito, eviterete l'accumulo di sporcizia e polvere all'interno del dispositivo, prolungandone la durata. Non solo: il condizionatore funzionerà meglio.

Il maggiore vantaggio di un filtro ben pulito riguarda la sua capacità di impedire agli allergeni di conaminare l'aria di casa. I filtri dei condizionatori possono essere di tipo diverso, ad esempio in PVC, ai carboni attivi, agli ioni, oppure elettrostatici. Consultate il manuale di istruzioni per saperne di più.

Ecco come procedere.

1) Prima di tutto dovrete individuare la posizione del filtro, che può cambiare a seconda che il condizionatore sia da parete, incassato al soffitto o da pavimento. Il filtro potrebbe trovarsi immediatamente dopo la griglia che permette la fuoriuscita dell'aria, oppure verso il fondo. Di norma, troverete uno sportello da aprire per raggiungere il filtro. In altri casi dovrete rimuovere la griglia, magari con l'aiuto del cacciavite.

2) Estraete sempre il filtro dal condizionatore prima di iniziare la sua pulizia. Nel filtro possono annidarsi polvere, acari, allergeni e batteri. Fate attenzione durante la pulizia o la sostituzione se soffrite di allergie o di problemi respiratori. Sfilate sempre il filtro con delicatezza per non rovinarlo.

3) Per i filtri più classici, che sono in PVC, basta una pulizia accurata con sapone e acqua tiepida. I filtri a carboni o a ioni attivi potrebbero richiedere una manutenzione particolare, per cui è bene controllare il manuale di istruzioni. Dovrete strofinare i filtri in PVC con una spugna che avrete immerso in acqua e sapone e strizzato molto bene.

4) Risciacquate con cura i filtri con acqua tiepida e asciugate bene con un telo pulito di cotone o con un asciugamano, senza fare troppa pressione, per non rischiare di rovinare il filtro. Controllate di aver rimosso bene tutti i residui di polvere e sporcizia.

5) A questo punto potrete reinserire nel condizionatore il filtro pulito e asciutto e rimontare l'eventuale coperchio o mascherina di plastica, oppure semplicemente chiudere lo sportello del condizionatore. Se il vecchio filtro vi è parso molto rovinato, lo potrete sostituire con uno nuovo. Cercate il filtro più adatto nei negozi o su internet facendo riferimento al modello o al marchio del vostro condizionatore. Riavviate il condizionatore. Se funzionerà senza problemi, vorrà dire che avrete pulito o sostituito e reinserito il filtro dell'aria con successo.

Un ulteriore consiglio utile. Se sarete in dubbio la prima volta che dovrete sostituire o pulire il filtro del condizionatore, o se temete che vi siano problemi di funzionamento, chiamate un tecnico e osservate tutte le sue mosse, in modo da procedere da soli senza problemi le prossime volte.

Ricordate anche che il condizionatore, periodicamente, va controllato e ricaricato con l'apposito gas che permette la refrigerazione. Se i livelli dovessero scendere troppo, il condizionatore potrebbe non funzionare correttamente. In questo caso, dovrete rivolgervi all'assistenza tecnica, che si occuperà della manutenzione necessaria al buon funzionamento del condizionatore.

Marta Albè

Leggi anche:

Climatizzatori: 10 cose da sapere per scegliere il condizionatore

Condizionatori: la top ten dei climatizzatori più efficienti