sale usi alternativi

Il sale è un ingredienti molto diffuso nelle preparazioni alimentari e non, in particolar modo viene largamente usato quello raffinato ottenuto dall'acqua marina fatta evaporare, ovvero il cloruro di sodio composto da un atomo di sodio (metallo) e un atomo di cloro (gas).

Che il sale non debba essere consumato in quantità eccessiva è ormai assodato, soprattutte per le persone che soffrono di ipertensione. D'altra parte bisogna ricordare che il sale stesso è necessario per il corretto funzionamento del nostro organismo. Certo, non bisogna esagerare e la sua assunzione deve essere controbilanciata da un corretto apporto di potassio, come indica l'OMS. Inoltre, è preferibile scegliere sali da cucina non raffinati che possono sostituire quello comune.

Il comune sale da cucina può essere sostituito da sale marino integrale, che oltre al semplice sodio contiene importanti sali minerali, come ferro, magnesio, calcio, rame e manganese.

Al di là degli utilizzi alimentari, il sale marino è un ingrediente che può rivelarsi un grande alleato sia nella pulizia della casa che nei rimedi di bellezza naturali. E allora, quali possono essere gli usi alternativi del sale? Scopriamone insieme alcuni.

1) Sbiancare i denti

Per sbiancare i denti è possibile utilizzare sullo spazzolino inumidito un dentifricio in polvere creato mescolando 1 cucchiaio di sale fino e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio. Si tratta di una soluzione utile per rimuovere la placca e mantenere in salute le gengive. È però troppo abrasiva per essere usata tutti i giorni. Si consiglia dunque di utilizzarla solo 1 volta alla settimana o una volta ogni 15 giorni.

LEGGI anche: 10 rimedi naturali per sbiancare i denti

2) Rimedio antiforfora

Il sale può essere utilizzato come rimedio contro la forfora per rimuovere le cellule morte rimaste sul cuoio capelluto. È sufficiente massaggiare la cute con del sale prima dello shampoo per poterle rimuovere senza ricorrere ad un prodotto antiforfora.

LEGGI anche: Forfora: 10 rimedi naturali per combatterla

3) Scrub esfoliante

Uno scrub esfoliante può essere ottenuto con 2 semplici ingredienti sempre reperibili in cucina: sale grosso e olio extravergine d'oliva. Mescolateli in una ciotola per ottenere un composto la cui consistenza permetta di applicarlo sulla pelle e di compiere dei massaggi. Aggiungete poche gocce del vostro olio essenziale preferito e conservate lo scrub in un barattolo di vetro. Resta intatto per alcune settimane.

4) Rimuovere le macchie di vino

Se avete rovesciato un bicchiere di vino sulla tovaglia, raccogliete con un panno assorbente tutto il liquido possibile e cospargete con del sale fino le macchie rimanenti, in modo tale che possa continuare ad assorbire le gocce di vino. Una volta che il sale si sarà asciugato, risciacquate e lavate la tovaglia.

LEGGI anche: Macchie: 10 trucchi e rimedi per rimuovere le più difficili

5) Deumidificare

È possibile deumidificare le stanze della propria casa posizionando negli angoli più umidi dei bicchierini o delle ciotoline contenenti del sale grosso. Il sale è perfetto per assorbire l'umidità. Poi potrà essere lasciato asciugare al sole e riutilizzato.

LEGGI anche: Come deumidificare casa senza comprare un deumidificatore

6) Pulire le spugne

Le spugne che utilizzate per la doccia, per lavare i piatti o per la pulizia della casa potranno durare a lungo se utilizzerete del sale per il loro lavaggio. Aggiungete del sale grosso in un catino di acqua fredda in cui immergere le spugne. Il sale rimuove i cattivi odori e permette alle spugne di durare di più.

7) Sali da bagno

È possibile preparare dei sali da bagno fai-da-te, da versare nella vasca o in un catino per il pediluvio, semplicemente mescolando del sale grosso ad alcune gocce di olio essenziale di lavanda, per un effetto rilassante, o di eucalipto, per un effetto energizzante e rinvigorente, oltre che deodorante.

LEGGI anche: Sale: proprietà curative e rimedio di bellezza in 4 mosse

8) Pulire il frigorifero

Per pulire il frigorifero non è necessario acquistare prodotti specifici. È sufficiente diluire un cucchiaino di sale fino in mezzo litro d'acqua e spruzzare il liquido ottenuto sulla spugna o sul panno che utilizzerete per pulire i ripiani e lo sportello interno del frigorifero. Così potrete disinfettare il frigorifero e eliminare i cattivi odori.

LEGGI anche: Come pulire e sbrinare il frigorifero

9) Macchie di tè e di caffè

Le tazze e le tazzine di colore bianco si macchiano facilmente se usate spesso per contenere del tè o del caffè. Utilizzate del sale per sfregare i punti macchiati in modo da riportare le tazze al loro splendore. Versate al loro interno acqua e sale e lasciate riposare alcune ore per facilitare la pulizia. Per sbiancare aggiungete anche un cucchiaino di bicarbonato di sodio.

10) Pulire l'argenteria

Per ottenere un'argenteria splendente immergete in acqua e sale gli oggetti che desiderate pulire, anche in presenza di macchie che appaiono ostinate. Utilizzate un catino, per comodità. Il rimedio è adatto anche per le normali posate in acciaio inox.

LEGGI anche: Come pulire in modo naturale argento, rame e altri metalli

Marta Albè

Leggi anche:

Pulire green con il sale: 25 modi alternativi e fai-da-te per usarlo

Sale: proprietà curative e rimedio di bellezza in 4 mosse

Il sale: tipologie e caratteristiche

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram