wasp-hive

Come rimuovere un nido di vespe senza ricorrere ad un insetticida? Le azioni da compiere possono dipendere dalla posizione del nido di vespe e dalle sue dimensioni.

Si consiglia solitamente di agire per rimuovere il nido durante le ore di buio e di tenere sempre sotto osservazione i punti della casa o del giardino in cui le vespe potrebbero iniziarne la costruzione, in modo tale da poterlo rimuovere fin da subito.

Prevenire la formazione di un nido di vespe

Per evitare che le vespe formino il proprio nido all'interno dei vasi di piante posizionati sul balcone o in giardin, è possibile ricorrere alla pacciamatura della superficie del terriccio, che deve avvenire con materiali naturali, come cortecce e fibra di cocco. La pacciamatura permette di impedire alle vespe di raccogliere la terra necessaria per costruire il nido. Allo stesso modo, la pacciamatura è utile anche nell'orto o nelle aiuole.

Altri punti in cui le vespe amano nidificare sono le vicinanze delle imposte delle finestre o i cassoni delle tapparelle. Il segnale dell'inizio della costruzione del nido può essere individuato dalla presenza di rimasugli di terra sul davanzale. Un nido piccolo può essere rimosso più facilmente. È dunque meglio individuarlo fin da subito.

Rimozione manuale del nido di vespe

Se il nido di vespe è ancora piuttosto piccolo, è possibile rimuoverlo nel momento in cui gli insetti non si trovano attorno ad esso. È consigliabile non svolgere l'operazione a mani nude, bensì indossando dei guanti e munendosi di un sacchetto in cui lasciare cadere il nido o in cui riporlo, da chiudere immediatamente e da gettare, o bruciare. La rimozione può essere inoltre effettuata con l'aiuto di un bastone. Il nido deve essere colpito così che si distacchi dalla superficie su cui si trova, facendo in modo che cada in un sacco da chiudere subito.

Rimuovere un nido di vespe da un albero

1) Se il nido di vespe si trova su di un albero o su di un cespuglio, le sue dimensioni potrebbero essere maggiori. È bene indossare le protezioni necessarie per riparare le mani ed il viso, oltre ad abiti che coprano la pelle. Si consiglia di agire durante le ore serali oppure la mattina presto, quando è ancora buio, che rappresentano il momento della giornata in cui le vespe risultano meno attive.

2) Munitevi di un sacchetto per la spazzatura molto resistente o in un contenitore con coperchio e posizionatelo a terra considerando la traiettoria che il nido di vespe potrebbe seguire cadendo.

3) Utilizzando delle cesoie ben affilate tagliate il ramo in cui si trova il nido, oppure servitevi di un bastone piuttosto lungo, in modo da rimanere ad una distanza di sicurezza, così da poter lasciare cadere il nido nel sacchetto. Si consiglia di gettare o bruciare il tutto in tempi brevi. Certo, è una procedura che danneggia le vespe: per salvarle si può scegliere di chiudersi in casa e stare lontani da questi insetti.

Trappola per le vespe

Se desiderate liberarvi delle vespe senza ricorrere ad un insetticida, potreste utilizzare un rimedio naturale, rappresentato dall'aceto e dallo zucchero. Può risultare utile sia per prevenire la formazione del nido di vespe, sia per catturare le vespe già impegnate nella sua costruzione. Il rimedio consiste nel riempire un secchiello o una ciotola con dell'acqua zuccherata, mescolata con un po' di aceto e di detersivo per i piatti. Le vespe saranno attirate dalla presenza di una sostanza dolce, ma verranno stordite dall'aceto.

Marta Albè

LEGGI anche:

Punture di vespa: 10 rimedi naturali

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram