Zsa Zsa: è morto improvvisamente il cane più brutto del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si chiama Zsa Zsa ed è la femmina di bulldog inglese che si è aggiudicata il titolo di ‘cane più brutto del mondo’, la competizione che si svolge ogni anno alla Sonoma-Marin Fair in Petaluma, California, ma prima di indignarvi perché ‘nessun animale è brutto’ leggete qual è l’obiettivo di questa gara.

AGGIORNAMENTO DELL’11 LUGLIO 2018

Zsa Zsa improvvisamente è morta nel sonno, due settimane dopo la conquista dell’ambito titolo mondiale. Aveva 9 anni. Il cane non si è più svegliato. A trovarlo è stata Megan, incredula visto che l’animale apparentemente non soffriva di alcuna patologia. Ci ha lasciati così, poco più di due settimane dopo la conquista dell’ambito titolo mondiale.

Il World’s Ugliest Dog contest 2018 lo aveva proclamato vincitore il 23 giugno scorso: Zsa Zsa era un simpatico cane di proprietà di Megan Brainard. Zampe muscolose, stazza taurina, mandibola sporgente e una lingua molto lunga, rendevono questo animale unico al mondo.

Non a caso per Megan, la dolce Zsa Zsa ‘è bellissima anche se sgraziata e con le zampe storte’. A dimostrazione che il concetto di bellezza è relativo. Parliamo di questa competizione perché ha proprio questo obiettivo, ovvero quello di sensibilizzare sul tema dell’adozione degli animali che spesso rimangono senza casa, perché non corrispondono a ideali di perfezione creati da stupide mode.

Ogni animale, come altro essere vivente, ha delle imperfezioni, ciò non significa che deve essere condannato alla solitudine. Durante la gara sfilano tutti quei cani che escono dagli schemi e dagli stereotipi, ma ciò non significa che siano brutti. Il World’s Ugliest Dog è una provocazione, per questo ci piace.

zsa zsa

Foto

Zsa Zsa ha sbaragliato la concorrenza ansimando al guinzaglio e arrancando sul red carpet fino ad aggiudicarsi il premio di 1500 dollari in palio per la competizione. Poi, assieme alla sua proprietaria, è tornata ad Anoka, Minnesota, dove vive. Una cosa è certa: a cani pettinati, vestiti come se fossero dei bambini e umanizzati preferiamo di gran lunga Zsa Zsa, in fondo certe volte, ciò che conta è la simpatia perché ognuno è perfetto nella sua unicità!

RIP Zsa Zsa, per noi eri bellissimo!

Ecco altri ‘animali brutti’:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook