@Wendy Grey/Facebook

Woodie, il levriero che ha salvato 88 cani donando il suo sangue raro va “in pensione”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per ben sei anni ha donato il suo sangue per aiutare altri cani a sopravvivere, ma adesso la missione di Woodie, un generoso levriero di razza Greyhound, è terminata. Grazie al suo gruppo sanguigno raro (posseduto da meno del 30% dei cani ma che può essere ricevuto dagli esemplari di qualsiasi razza) Woodie ha salvato la vita a 88 canni, sottoponendosi ad un totale di 22 donazioni. Qualche giorno fa, però, per l’adorabile levriero di 9 anni è giunto il momento di andare “in pensione”, una pensione più che meritata. 

Woodie vive nel Leicestershire, in Regno Unito e per la prima volta ha donato il suo sangue quando aveva 3 anni. 

Sapere che ha aiutato le famiglie in situazioni angoscianti è incredibile – commenta la sua proprietaria Wendy Gray. Woodie ha sempre donato il suo sangue senza opporre resistenza e mostrando grande calma e pazienza. Lui giace sul tavolo immobile finché non è tutto finito e si rialza. Lo adora. Dopo non ha assolutamente nessun effetto negativo e dopo è pronto per una lunga passeggiata. – racconta Wendy Gray  – Sono così orgogliosa di lui. Prende tutto con calma. 

Un donatore di sangue eccezionale

La signora Gray ha spiegato di aver scoperto delle donazioni di sangue di animali domestici grazie ad alcuni volantini presenti nei veterinari quando portava il suo primo cane, Rio, per le visite. 

Adoro il fatto che possiamo farlo – spiega Wendy – Le persone lo fanno per gli umani, perché non i cani per i cani?

Secondo la Pet Blood Bank Uk, associazione di beneficenza di Loughborough che ha definito il levriero una “superstar”, ogni trasfusione poteva arrivare fino a 450 millilitri: ciò significa che in sei anni Woodie ha donato oltre 10 litri ai suoi amici a quattro zampe. 

Woodie avrebbe continuato volentieri ad aiutare i suoi simili, ma adesso non può più donare il sangue perché questo viene prelevato soltanto da cani di età compresa dagli uno agli otto anni. 

Per i suoi simili ha già fatto tantissimo. E i proprietari degli altri cani che sono sopravvissuti grazie al suo sangue non dimenticheranno mai il gesto generoso del grande Woodie!

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook