Il cane che con la sua squadra sfida il fuoco per salvare i koala dagli incendi in Australia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si chiama Bear ed è un cane che per lavoro cerca koala, assunto regolarmente da “Detection Dogs for Conservation“. La sua specialità, per cui è stato addestrato, è fiutare koala malati, feriti, orfani, nel bel mezzo della natura. Proprio come fanno i suoi colleghi a quattro zampe, cani che come lui salvano moltissimi koala dagli incendi in Australia.

Ecco perché in questi giorni hanno avuto molto da fare sulla costa orientale dell’Australia dove gli incendi stanno continuando a distruggere l’habitat naturale di questi animali, mietendo numerose vittime. Si ritiene infatti che ne siano morti, solo in questa zona, a centinaia. Una donna di nome Tina ha sfidato le fiamme per soccorrere un esemplare maschio ma se per lei, questo gesto di eroismo, è stato un caso, per Bear e colleghi è la normalità.

La squadra di cani aiuta infatti i servizi antincendio e di emergenza del Queensland a trovare, e recuperare, i koala rimasti feriti negli incendi e che quindi necessitano di aiuto. Un lavoro, il loro, che non è affatto semplice perché devono essere in grado di focalizzare l’attenzione solo sull’obiettivo, senza farsi distrarre. Cosa che Bear sa fare benissimo.

Lo ha imparato nel tempo, dopo essere stato portato al Detection Dogs for Conservation dai suoi ex proprietari, che non potevano più prendersi cura di lui. E in pochi minuti di test, la squadra ha capito che era “The One“. Energico, ossessivo, disinteressato alle persone, poco affettuoso, brillante, concentrato, insomma inadatto a una vita familiare ma perfetto come cane da rilevamento.

Ogni cane della squadra, come riporta Cnn, ha una propria specialità: c’è chi è addestrato per annusare e seguire la traccia degli escrementi, e chi come Bear fiuta l’odore delle pellicce.

Bear ha inoltre una particolarità rispetto agli altri, è infatti addestrato per trovare koala vivi, quindi il suo aiuto è davvero prezioso durante le catastrofi naturali. Anche perché riesce a fiutarli persino quando si nascondono in cima agli alberi. Complimenti a questa squadra!

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Facebook

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook