@botabateau/123rf.com

Come dorme il tuo gatto? I segnali per capire se è malato osservando le sue abitudini di sonno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il sonno e il modo di dormire del tuo gatto potrebbe essere una spia della sua salute: i segnali a cui prestare attenzione

I gatti sono dei grandi giocherelloni quando si tratta di rincorrere topini, palline o luci, ma allo stesso tempo amano dormire nella tranquillità della loro cuccia per tantissimo tempo. I gatti infatti sono dei perfetti dormiglioni poiché in media passano dalle 12 alle 18 ore nel mondo dei sogni.

Familiarizzare con le sue abitudini è un’ottima attività per conoscere il tuo felino a 360 gradi e prendertene cura al meglio. Questo non riguarda però solo le sue preferenze alimentari, ma anche il modo in cui dorme, o come si addormenta, che potrebbe aiutarti a riconoscere per tempo l’insorgere di malattie e portarlo tempestivamente dal veterinario.

Questi sono i segnali principali a cui prestare attenzione per capire se c’è qualcosa che non va in lui.

Improvviso aumento del sonno

Come abbiamo detto, i gatti passano la maggior parte della loro vita a dormire, ma ciò non significa che questa debba essere l’unica attività del giorno. Uno strano ed improvviso aumento delle ore di sonno è infatti allarmante, specialmente se questo avviene nei momenti in cui il gatto si dedica solitamente ad altro.

Se durante gli orari dei pasti o dei giochi il tuo gatto preferisce rintanarsi nella sua cuccia, allora probabilmente il suo corpo ha bisogno di riposo per guarire da qualcosa. Il veterinario ti saprà dire quale è la causa che in genere potrebbe essere di natura immunitaria.

Difficoltà nell’alzarsi o nello sdraiarsi

Movimenti che diamo per scontato come lo stendersi nella cuccia e o l’alzarsi dal divano possono risultare difficoltosi per i gatti che non stanno bene. In questo l’età non ha alcuna importanza, fatta eccezione per i gatti veramente anziani.

La causa di difficoltà motorie potrebbe essere qualche malattia che è in corso nell’animale e che fa muovere il tuo felino più lentamente del normale, a volte in maniera goffa e inaspettata e che può portarlo addirittura a  zoppicare.

Posizioni insolite in cui si addormenta

I gatti amano acciambellarsi, stiracchiarsi allungandosi nella tanto bramata cuccia e spesso addormentandosi in posizione bizzarre. Sebbene i gatti conoscano mille e più posizioni in tema sonno, sono di solito animali standard e anche nel dormire hanno una routine più o meno varia.

La routine del sonno può essere stravolta del tutto per via di un qualche problema di salute che si manifesta in posizioni insolite e mai viste prima. Chiaramente è importante conoscere come e in che modo il gatto preferisca accucciarsi per notare dei cambiamenti significativi e per poter dire che qualcosa non vada per il verso giusto.

Il gatto può infatti rimanere rigido in un sonno difficoltoso o cercare di proteggere alcune parti del corpo rispetto ad altre che sono doloranti, così come non farvi avvicinare a lui, dormendo vigile in una posizione di semi-guardia.

Difficoltà a svegliarsi

Il gatto è un animale abitudinario e sa perfettamente quando la sua pappa è pronta, quando è il momento delle carezze o quando il padrone vuole giocare con lui. Se però il tuo gatto sembra non essere interessato a te in uno di questi casi oppure non riesce a svegliarsi dopo che lo hai chiamato per nome, allora potrebbe essere malato e potrebbe aver bisogno di una visita dal veterinario.

La prova del nove può esser fatta aprendo una scatoletta e osservando se l’appetito e gli odori stimolano il tuo gatto a svegliarsi. Allo stesso modo puoi provare facendo dei rumori più o meno forti attorno alla cuccia.

Cambiare di continuo i posti dove dorme

Avere nuovi preferenze su dove dormire è certamente normale e succede per tutti nel corso della vita, non solo per i gatti. I felini in fondo si legano particolarmente ad un componente della famiglia e vorrebbero trascorrere tutto il tempo del mondo con lui. Questo comprende naturalmente anche il dormire assieme o il posizionarsi nei punti in cui l’umano si è appena appisolato.

Nulla di nuovo, ma attenzione perché se il tuo gatto cambia il posto in cui dorme in continuazione, senza mai trovarne uno stabile o che preferisce di più, questo potrebbe essere un segnale di malessere.

Osserva anche se il tuo gatto trascorre più tempo in un posti in cui è solo come sotto il letto, in una stanza vuota o anche nell’armadio. I gatti con problemi di salute tendono infatti ad isolarsi dalla famiglia.

Se dovessi notare nel tuo gatto uno o più di questi comportamenti anomali, corri dal veterinario e accertati che non sia nulla di grave. Alcune malattie si sviluppano più velocemente di altre e possono essere curate subito se prese per tempo.

Conoscere il proprio animale in fondo è come conoscere se stessi: se qualcosa non va, lo manifestiamo tramite diversi atteggiamenti.

Seguici su Telegram|Instagram  |Facebook |TikTok |Youtube

Ti consigliamo inoltre:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e culture comparate, attivista e volontaria per i diritti degli animali con una immensa famiglia a quattro zampe. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook