@Dyadya_Lyosha/Pixabay

La serial killer di gatti non potrà più tenere animali in casa, finalmente è arrivata l’ordinanza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Roma è ormai nota come la “serial killer di gatti” perché da circa 20 anni porta a casa i felini per poi costringerli a vivere tra cumuli di spazzatura e a morire di fame. Finalmente, però, dopo numerose segnalazioni, la sindaca Virginia Raggi ha deciso (finalmente) di intervenire per fermare questo orrore.

Dopo un lungo incontro con le associazioni animaliste, ENPA, LNDC, EARTH, PAI e Animal Liberalaction, ha emesso un’ordinanza che vieta alla donna, che vive in condizioni di disagio sociale, di “detenere nella propria abitazione gatti o altri animali domestici”. Ad annunciare la presa di posizione nei confronti dell’accumulatrice seriale è stata la stessa prima cittadina con un post su Facebook dedicato alla triste vicenda: 

Toccherà poi alla Polizia locale e ai servizi sociali del Municipio VII intervenire per attuare l’ordinanza, sgomberando la casa e verificando il rispetto di quanto stabilito attraverso controlli periodici.

“Il mondo degli animalisti conosce la donna da sempre ma purtroppo, senza il supporto delle istituzioni, non è mai stato possibile fermarla.” – spiegano le associazioni che da anni denunciano i maltrattamenti – “Nota come la killer dei gatti di Roma, da sempre porta a casa gatti, spesso sottratti dalle colonie feline, per poi farli morire di fame e incuria, tra cumuli di rifiuti accatastati. A suo carico diversi procedimenti penali non ancora conclusi. L’ultima segnalazione risale solo a pochi giorni fa in cui diverse persone hanno affermato di aver visto la donna portare un sacco con dentro un gatto nella sua abitazione. Due anni fa poi, durante un controllo regolarmente autorizzato dal P.M. , nella casa della donna sono stati trovati diverse carcasse di felini, 16 tonnellate di rifiuti e alcuni gatti ancora vivi, in pessime condizioni.”

Ma adesso l’ordinanza firmata dalla sindaca di Roma metterà la parola fine (si spera definitivamente) a questa storia di maltrattamenti che va avanti da troppo tempo. 

“Con l’ordinanza di divieto di detenzione di animali nella propria abitazione firmata il 14 marzo scorso dalla Sindaca Virginia Raggi si chiude uno dei peggiori capitoli di maltrattamento di animali degli ultimi vent’anni a Roma relativo ad una nota accumulatrice di animali della Capitale” commenta l’associazione ENPA.

Purtroppo, però, quello della serial killer di gatti non è l’unico caso di violenza sugli animali domestici. Ci auguriamo che le istituzioni intervengano sempre più spesso e con misure concrete per tutelarli da chi li maltratta. 

Fonte: Facebook /ENPA

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
eBay

Come trasformare il tuo terrazzo o balcone in una piccola oasi con le fioriere giuste

Deceuninck

Mare, montagna o città? Come scegliere le finestre più adatte al luogo in cui vivi

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook