Non devi mai usare l’olio d’oliva per rimuovere le zecche dai cani

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In estate i nostri cani vivono di più all’aria aperta e il rischio di che nel loro pelo si possano annidare pulci, zecche, zanzare e altri parassiti è molto elevato. Per questo, bisogna sapere come comportarsi per evitare di mettere a rischio la salute del nostro amico a quattro zampe.

In questi giorni, circolano sul web articoli che consigliano di rimuovere le zecche usando l’olio d’oliva e dicendo addirittura che ne basta una sola goccia. Niente di più sbagliato, i veterinari spiegano che non bisogna mai e poi mai usare né olio d’oliva, né alcol, né acetone, prima della rimozione perché tutto ciò, potrebbe indurre il parassita a rigurgitare aumentando le probabilità di infezione.

Lo spiega bene, la veterinaria Beate Kuhl che scrive:

“Assolutamente controindicato bagnare la zecca con alcool, olio o altre sostanze per favorirne il distacco, oppure avvicinare la fiamma dell’accendino, perché nella fase di sofferenza della zecca la sua secrezione salivare aumenta e si riversa nel sangue del nostro animale, aumentando notevolmente il rischio di trasmissione di malattie”.

Lo ribadisce la dottoressa Valentina Chiapatti sul suo blog Amica Veterinaria: “La regola principale è quella di non stordire o soffocare una zecca per toglierla” e in un video spiega come togliere una zecca da un cane.

Ecco come toglie una zecca dal cane o gatto:

Abbiamo citato due esempi, ma tutti i veterinari sono d’accordo: l’olio d’oliva non deve mai essere utilizzato per togliere la zecca dal nostro Fido. Come vi abbiamo spiegato tante volte le zecche, possono trasmettere ai nostri amici animali ma anche a noi umani diverse patologie come: la borreliosi di Lyme, l’ehrlichiosi canina, la febbre bottonosa, la tularemia, la febbre Q, la babesiosi e l’encefalite virale.

È dunque di primaria importanza prevenire qualsiasi incontro sgradito ed eventualmente sapere cosa fare in caso di morso affidandosi ai consigli degli esperti e non di chi fa disinformazione. In questo articolo vi spieghiamo come rimuovere le zecche:

L’olio d’oliva se mai, può essere utilizzato dopo la rimozione:

“Dopo averla staccata, la zecca può essere uccisa immergendola in alcool o olio, bruciandola o schiacciandola. Per schiacciarle non usate le vostre dita ma aiutatevi con un oggetto duro, ad esempio un sasso e, se è rigonfia di sangue, avvolgetela prima in un pezzetto di carta assorbente”, spiega ancora la veterinaria Beate Kuhl.

Leggi tutti  nostri articoli sulle zecche

Fonte: Ambulatorio veterinario Gabbro/Amica Veterinaria

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook