Richiamo cibo per gatti ‘Nutrish’: pericolosi livelli di vitamina D

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ingredienti pericolosi nel cibo per animali. Livelli troppo elevati di vitamina D hanno messo in pericolo i gatti che avevano consumato il pet food della Rachael Ray “Nutrish”. Il produttore statunitense di cibo per animali ha ritirato dal mercato cinque varietà di cibo umido per gatti per elevati livelli di vitamina D, che potenzialmente possono causare gravi problemi di salute per gli animali.

Ecco un nuovo scandalo alimentare nel pet food targato a stelle e strisce. I sintomi di un eccessivo consumo di vitamina D di solito si sviluppano entro 12-36 ore dopo l’ingestione e possono comprendere vomito o diarrea, aumento della sete e tremori muscolari o convulsioni. Ogni gatto che sperimenta questi sintomi dovrebbe essere portato da un veterinario immediatamente.

Ad oggi, ci sono state 11 segnalazioni di malattia associate a questi prodotti. I prodotti sono distribuiti negli Stati Uniti, dove una serie di test sui prodotti ha confermato gli elevati livelli di vitamina D. La colpa, secondo l’azienda, sarebbe di alcuni degli ingredienti di pesce che sono stati utilizzati in queste formule specifiche.

ritiro gatti

Ora negli Usa si sta lavorando per garantire la rimozione di tutti i prodotti interessati dagli scaffali dei negozi. La produzione delle varietà interessate è stata sospesa e riprenderà dopo la riformulazione.

E in Italia dobbiamo preoccuparci?

Secondo “Sportello dei Diritti”, il Ministero per la salute comunque dovrebbe diramare una circolare affinché le ASL controllino i petshop. La Nutrish ha stabilimenti di produzione esclusivamente in America, è vero. Ma potenzialmente potrebbero comunque essere coinvolte altre marche anche in Italia, poiché potrebbero giungere in Italia questi prodotti sfusi per poi essere inscatolati.

“Il condizionale tuttavia è d’obbligo, sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” e si prega di prestare la massima attenzione agli acquisti via internet anche su siti stranieri e negozi online come Pet360, Amazon e Walmart e a quanto acquistato da ora ai prossimi mesi. Come gia’ detto, nessun prodotto dovrebbe giungere nei nostri negozi, perché i prodotti già in viaggio verso l’Europa dovrebbero essere stati bloccati e rispediti indietro. Di nuovo, una cautela nella verifica di quanto acquistato non è mai troppa”.

La lista delle marche e dei prodotti ritirati dal mercato si trova sul sito della Nutrish Rachael Ray www.nutrishforpets.com/news

Roberta Ragni

Leggi anche:

Cibo per animali: 4 ingredienti pericolosi nascosti nel Pet Food

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook