@celiafoto/123rf

Carne di cane: finalmente la Corea del Sud si muove per vietarne il consumo, svolta storica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Presa di posizione forte in Corea del Sud, dove il presidente Moon ha espresso la chiara intenzione di emanare una legge che tuteli cani e gatti e vieti il consumo alimentare delle loro carni

In Corea del Sud, come anche in altri paesi asiatici, consumare carne di cane per uso alimentare è ancora possibile: ogni anno, nel paese, circa un milione di animali vengono uccisi per diventare ingrediente principale di piatti gourmet. Si tratta di un’usanza sempre più imbarazzante sulla scena internazionale per il paese, se si pensa che in molti paesi (compreso il nostro) i cani vengono considerati ‘animali d’affezione’ e certamente non mangiati.

Per fortuna, la rotta si sta invertendo: il presidente sudcoreano Moon Jae-in, amante degli animali e in particolare dei cani (nella sua residenza ne ha accolti molti, sottraendoli a macelli e allevamenti intensivi, di cui si occupa personalmente), ha aperto al divieto al consumo di carne di cane sul territorio nazionale. La legge sul benessere degli animali attualmente in vigore in Corea del Sud vieta il crudele massacro di cani e gatti, ma non il consumo della loro carne.

(Leggi anche: Dopo 20 anni di orrore, chiude in Corea del Sud un allevamento-lager dove si macellavano cani di razza Jindo per un ristorante)

In effetti, lo sdegno nei confronti di questo trattamento riservato ai cani si fa sentire sempre più, con i giovani e gli ambientalisti che premono affinché questa pratica venga finalmente abolita – non solo in Corea, ma anche negli altri paesi asiatici tristemente noti per le pratiche crudeli ai danni di gatti e cani. Un esempio è quello della Cina, dove ogni anno si svolge un festival dedicato proprio al consumo di carne di cane – un’occasione nella quale vengono uccisi migliaia di animali. Contemporaneamente alla diminuzione del consumo di carne di cane e di gatto, cresce in Asia – sulla scia dell’Occidente – l’industria degli animali domestici ed il numero delle famiglie che vivono con un cane o con un gatto a casa propria.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: The Korea Times

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook