Morto il pincher lasciato sul balcone per due giorni senza cibo e acqua con 40 gradi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non ce l’ha fatta il cagnolino lasciato sul balcone a 40 gradi senza riparo, né cibo. La coppia che lo teneva in casa potrebbe essere ora denunciata per maltrattamento di animali. I due dopo un furioso litigio avevano lasciato l’abitazione, dimenticandosi un piccolo dettaglio: il loro amico a quattro zampe.

Succede a Caltanissetta in Sicilia, dove in via Redentore, un pincher è morto per colpa della disattenzione umana. Due lunghi giorni di sofferenza, sul balcone con 40 gradi e senza alcun riparo, nè forma di sostentamento. Com’è possibile che sia stato dimenticato così? Al termine di una lite, i proprietari avevano lasciato la casa, ma nessuno dei due si era preoccupato che con loro viveva anche il cagnolino.

Ad accorgersi dello stato di sofferenza del pincher era stato il vicino di casa che aveva contattato i vigili del fuoco e la polizia. Ma purtroppo, per il cagnolino non c’è stato nulla da fare: visibilmente disidratato è morto questa notte.

Fonte: La Sicilia

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook