Milo, il cucciolo di Rottweiler comprato su eBay e poi abbandonato perché aveva le zampe da papera

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Era stato acquistato su eBay ma presentava una malformazione alle zampe, che ricordano quelle di una papera. Per questo, chi aveva acquistato “Paperotto” non lo ha più voluto tenere. È la triste storia di Milo, un cucciolo di Rottweiler di 5 mesi, prima acquistato via web dalla Sicilia da un giovane di Brescia, poi abbandonato per via della sua diversità.

L’associazione Laica di Erbusco si è presa di lui e ha raccontato la sua storia sui social, lanciando anche un appello, una raccolta fondi per l’intervento chirurgico in grado di aiutare il dolcissimo cucciolo.

“Milo (detto paperotto) è un cucciolo di Rottweiler di circa 5 mesi di una dolcezza disarmante , purtroppo ha un grave valgismo bilaterale della mano conseguente a ritartadato accrescimento ulnare, questo gli porta ad avere dolore nella deambulazione e se non dovesse essere operato in tempi brevi potrebbe rimanere storpio per tutta la vita” aveva scritto l’associazione in un post. “Nei prossimi giorni subirà un intervento correttivo bilaterale in un’unica seduta, con un relativo post operatorio molto impegnativo. Le spese per poterlo operare fra tutto (esami preoperatori, studio radiografico, intervento a tutti e due gli altri, ecc ecc ) si aggirano intorno ai 1400 euro più Iva e in questo periodo dove già si fa fatica ad andare avanti, per noi oltre ad essere una spesa non preventivata, sarà difficile da sostenere se nessuno ci aiuta”.

Il lieto fine

La storia di Milo ha commosso il web. Tante sono state le condivisioni e le donazioni:

“La splendida notizia è che una persona dal cuore d’oro di nome Cristina che non finiremo mai di ringraziare, ha appena fatto una donazione di € 1400,00, coprendo quindi l’intero importo dell’intervento di Milo. Per quanto riguarda questo intervento abbiamo raggiunto più della somma prefissata e quindi per correttezza chiudiamo la raccolta fondi” ha spiegato l’associazione.

Ieri Paperotto è stato sottoposto al delicato intervento che sembra essere andato bene, come ha riferito l’associazione:

“Non finiremo mai di ringraziarvi per tutti gli aiuti che sono arrivati, senza di voi non avremmo saputo come fare”.

Buona guarigione Milo!

Fonti di riferimento: Associazione Laica/Facebook

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook