In Provenza ha aperto la prima libreria in cui immergersi nella lettura in compagnia di adorabili gatti adottati dai rifugi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cosa c’è di più rilassante di una buona lettura mentre si accarezza un gatto (salvato da un rifugio per animali)? Nella libreria Mon Chat Pitre, appena inaugurata in Provenza, è possibile farlo 

In Francia, esattamente a Aix-en-Provence, è stata inaugurata una libreria che in poco tempo è diventata una meta molto apprezzata dagli amanti dei gatti. Ebbene sì, tra scaffali non si trovano soltanto tantissimi libri, ma anche diversi felini in cerca di coccole. La libreria, che prende il nome di Mon Chat Pitre, ospita infatti sei meravigliosi gatti, adottati dai rifugi per animali.

L’idea di aprire questo posto è venuta a due giornalisti televisivi Solène Chavanne e Jean-Philippe Doux, appassionati alla lettura, ma soprattutto desiderosi di offrire un riparo ai gatti randagi o abbandonati. Purtroppo la Francia detiene il triste primato europeo nell’abbandono degli animali domestici e nel periodo estivo la situazione va a peggiorare. 

Nella libreria Mon Chat Pitre si respira un’atmosfera calma e piacevole e ci si imbatte in diversi titoli dedicati ai felini. 

“A volte ci sono gatti che corrono in giro, ma per il resto è davvero un posto molto tranquillo” spiega Jean-Philippe. I mici sono ormai abituati a giocare e a fare le fusa con chi entra nella libreria.

Sul retro della libreria è stato allestito uno spazio totalmente per i gatti con lettiere e cibo, in cui possono andare a rifugiarsi quando hanno bisogno di un po’ di “privacy” e non hanno voglia di stare a contatto con i clienti. 

Capita spesso che qualcuno chieda di adottare uno dei mici che vivono tra gli scaffali, ma i due giornalisti esortano i clienti ad adottarne altri dai rifugi.

“I gatti che abbiamo non sono da adottare, d’altra parte sono ambasciatori. Se ci si innamora di questi, sarà inevitabile innamorarsi di uno dei migliaia di gatti ospiti dei rifugi che aspettano soltanto essere adottati chiarisce” Jean-Philippe.

Gatti e libri sono un binomio vincente. In effetti cosa c’è di più rilassante di dedicarsi alla lettura mentre si accarezza un micio? Quella dei due giornalisti francesi è davvero una bellissima idea per promuovere la cultura e combattere l’abbandono degli animali!

Fonte: Mon Chat Pitre

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook