Lewis Hamilton: ‘Il mio cane è diventato vegano per problemi di salute e sta meglio’

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il campione di Formula 1, Lewis Hamilton ha affermato sui propri social, che il suo bulldog Roscoe è ora ‘completamente vegano’, esattamente come lui. La notizia, come sempre quando trattiamo questo argomento, ha diviso i fan a metà.

Sei volte campione del mondo, attivista, abbiamo imparato ad amare Hamilton per il suo impegno a favore dell’ambiente e degli animali. Vegano dal 2017, di recente il pilota ha lanciato un appello per far chiudere le scuole di toreri e mettere fine alla sanguinaria corrida. Adesso su Instagram, informa i suoi fan che Roscoe, il suo bulldog che ha un profilo dedicato assieme a Coco di recente scomparsa, viene nutrito con una dieta vegana.

cane vegano

@roscoelovescoco

“Ehi ragazzi, quindi Roscoe ora è completamente vegano. Da quando è diventato vegano, il suo pelo è molto più morbido, le sue zampe gonfie sono guarite, non zoppica più per il dolore dell’artrite e respira meglio”, scrive Hamilton.

Parla, quindi, di un cane che ha diversi problemi di salute e che probabilmente è stato indirizzato verso una dieta vegan proprio per questo motivo. La domanda è: i cani possono essere vegetariani e vegani?

View this post on Instagram

@policelifestyle because I’m cool🐶

A post shared by Roscoe & Coco Hamilton (@roscoelovescoco) on

Ne abbiamo parlato tante volte. I cani sono carnivori ( e di recente qualcuno li definisce onnivori), hanno quindi la necessità di consumare proteine e grassi di origine animale. Il rispetto nei loro confronti comporta quello di assicurargli ciò di cui hanno bisogno, indipendentemente da quelle che sono le nostre scelte alimentari. Quindi il cane non deve diventare vegetariano o vegano, perché noi lo siamo noi. Fatta questa premessa, possiamo dire che ci sono veterinari nutrizionisti che, in presenza di alcune patologie, possono consigliare un tipo di dieta differente che non prevede l’apporto di proteine animali, in altri casi tutto ciò, non è possibile perché si andrebbe incontro a gravi carenze nutrizionali.

View this post on Instagram

🖤🖤

A post shared by Roscoe & Coco Hamilton (@roscoelovescoco) on

Hamilton ha specificato quale sia la motivazione per cui Roscoe sia stato avvicinato a una dieta vegana, ovvero motivi di salute e ci auguriamo che l’attenzione e la sensibilità del campione Mercedes, abbia ancora una volta prevalso. Ricordiamoci sempre, che il rispetto per gli animali passa anche dalle loro specificità: umanizzarli o volerli uniformare a noi non è l’atteggiamento giusto, ma siamo sicuri che il campione ha fatto questa scelta pensando a ciò che poteva far stare meglio il suo migliore amico, con cui dice di vivere in simbiosi.

Fonte: Roscoelovescoco/Instagram

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook