Il gatto di Tokyo che ha scelto i mezzi pubblici e viaggia in metro (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La metro di Tokyo, roba da gatti. Per spostarsi da una parte all’altra della metropoli giapponese, un simpatico micio usa i mezzi pubblici. Scelta tanto ecologica quanto divertente.

Da anni il gatto si piazza sui vagoni della metro, una vecchia conoscenza degli abitanti di Tokyo, che non mancano di fotografarlo e di condividere le sue foto sui social.

Strappando sorrisi a destra e a manca, il gatto giapponese predilige le fermate che vanno da Seibu Ikebukuro a Chichibu, luoghi non troppo chic come Shibuya e Roppongi. Ma questo peloso viaggiatore non storce di certo il naso e con la sua nobile presenza ha reso speciale la tratta diventando un vero e proprio VIP.

“Sembra che il gatto stia tornando a casa dopo una giornata fuori a Ikebukuro” racconta uno dei passeggeri.

Dal 2013, lo speciale pendolare viaggia da solo, decidendo anche quando salire e dove scendere. Chi lo ha conosciuto racconta che il gatto è molto educato e rispetta gli spazi comuni, spostandosi per fare largo agli altri passeggeri, addirittura cedendo loro il posto.

Ma quando i vagoni non sono pieni ne approfitta e si accomoda per fare un pisolino lungo il tragitto.

Finora la società che gestisce la metro non ha ricevuto reclami, la presenza del micio è gradita ai viaggiatori.

Non è però l’unico gatto a essere stato avvistato sui mezzi pubblici. Tanti altri suoi amici baffuti hanno già capito l’importanza di utilizzarli per i propri spostamenti, da Dodger, la gattina britannica che prende l’autobus tutti i giorni, a Casper che addirittura cambiava tre autobus urbani a Plymouth, nel Regno Unito.

Dodger

Foto

casper

Foto

Tocca poi a Gipsy Hill che ama le stazioni londinesi ma evita di salire sui vagoni e preferisce andare a piedi.

Inspiegabili scelte feline…

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

frecciaI DUE GATTINI IN FUGA CHE HANNO FERMATO LA METRO DI NEW YORK

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook