Un gatto rosso fa visita ogni giorno alla tomba del suo proprietario, morto da due anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non è la prima volta che un animale resta al fianco del suo proprietario anche dopo la morte. Da tanto tempo ci stupisce la fedeltà degli animali domestici, che vanno a trascorrere le loro giornate accanto ai luoghi in cui hanno visto per l’ultima volta i loro umani ormai defunti (o che erano particolarmente frequentati in vita).

Luoghi di lavoro, ospedali, cimiteri. O stazioni (basti pensare all’ormai celebre Hachikō)

Bene, non lo fanno solo i cani, ma anche i gatti. L’ultima protagonista è Nana, una micia che ci lascia sbalorditi per il suo attaccamento.

L’animale, dallo stato malese del Kelantan, continua a visitare ogni giorno la tomba del suo proprietario, morto due anni fa.

Così racconta ai giornali la figlia di Abdul Aziz Ismail, proprietario di Nana. Dopo la morte di suo padre, il gatto ha smesso di mangiare e ha perso l’appetito per tre mesi.

La sofferenza di Nana è un’ulteriore prova del legame eterno che unisce cani, gatti e altri animali domestici ai loro proprietari.

E che, nonostante la loro fama di animali selvaggi e indipendenti, i felini sono affettuosi e inseparabili dai loro umani. Per sempre insieme.

Fonte: RuptlyTV/NST

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook