Nei Paesi Bassi (e non solo) se il tuo gatto uccide un uccello o un rettile potresti finire in tribunale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nei Paesi Bassi gli ecologisti chiedono a gran voce che i proprietari di gatti domestici tengano in casa, i loro amici a quattro zampe. Perchè? Gli adorabili felini sono un grosso rischio per gli uccelli selvatici e minacciano la specie. Così c’è chi minaccia di portare tutti in tribunale.

Come conferma DutchNews.nl, l’ecologista e professore Chris Smit e la docente di diritto Arie Trouwborst chiedono azioni legali contro i proprietari dei gatti che uccidono uccelli e rettili. Se non si può fermare l’istinto animale, secondo gli attivisti si potrebbe agire al principio, tenendo gli animali in casa.

L’idea è quella di coinvolgere un’ organizzazione animalista che inizi a fare dei test e avvii un processo. “Stiamo lavorando in questo senso, nel rispetto di tutti gli esseri viventi”, spiegano.
Secondo le stime dell’ecologista Smit, 32 uccelli al minuto vengono uccisi dai gatti domestici.

“I tribunali dovrebbero dire la loro”, ha detto Smit.

Lo scorso anno, Trouwborst ha pubblicato un articolo sul Journal of Environmental Law sostenendo che il gatto domestico (Felix Catus) rappresenta una seria minaccia per circa 370 specie nei Paesi Bassi.

Secondo le direttive europee, i paesi hanno l’obbligo legale di proteggere la fauna selvatica. “Quindi consentire ai gatti di vagare e uccidere è illegale”, afferma Trouwborst. Si stima che circa 140 milioni di animali, dagli uccelli ai pipistrelli, ai rettili e ai pesci, vengano uccisi ogni anno dai gatti nei Paesi Bassi e la metà delle uccisioni siano ad opera dei felini domestici.

In nome di queste direttive anche in Italia si potrebbe passare dei guai in caso di uccisione di uccelli selvatici , pipistrelli e rettili ed è per questo che si consiglia vivamente di tenere in casa i felini. Voi cosa ne pensate?

Fonte: DutchNews.nl

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook