Marina, la ‘gatta sindaco’ che celebra i matrimoni nel comune pet-friendly di Gravellona Lomellina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gravellona Lomellina, comune di 2.700 abitanti vicino Vigevano, ha una star: la micia Marina che oltre a fare le fuse, fa il sindaco. Una trovatella adottata da Massimo Rossi, dipendente comunale, dal gattile di Vigevano, che celebra matrimoni e presenzia a qualunque incontro ufficiale. Sindaco lo è diventata 6 anni fa, nel luglio del 2013, e da allora tutti gli sposi la vogliono, come portafortuna.

Abbandonata mentre era incinta, tutta sola aveva partorito quattro cuccioli, ed era stata trovata in una cascina insieme ai suoi piccoli, quindi portata al gattile dove Rossi l’ha poi trovata e adottata. Di lì in avanti la sua vita è totalmente cambiata fino all’arrivo ufficiale in Municipio, un’altra famiglia che l’ha accolta a braccia aperte.

Rossi ha voluto chiamarla Marina in omaggio a Marina Alberghini, presidentessa dell’Accademia dei Gatti Magici. Perché lei un po’ magica lo è senz’altro, vista la sua straordinaria storia di riscatto.

Per quanto riguarda i matrimoni, fu una coppia di amici di Massimo Rossi a volerla in Comune come co-celebrante per la prima volta, il sindaco non si oppose e da quel momento entrò ufficialmente a far parte dello “staff”. Da allora ha celebrato altre 3 nozze e chiunque la voglia al proprio matrimonio, può richiederlo. Ma Marina, come dicevamo, non presenzia solo ai matrimoni, c’è sempre anche nelle occasioni ufficiali. Insomma, si dà da fare!

In verità, prima di lei, questo municipio aveva già accolto altri gatti onorandoli con la fascia tricolore, la prima si chiamava Ciccetti, soccorsa dallo stesso Massimo Rossi e dal sindaco nel 2005, dopo che la ritrovarono davanti al Comune. La seconda si chiamava Pippi, sempre presente alle riunioni di giunta, una vera celebrità di Gravellona Lomellina, dov’era conosciuta da tutti. E fu proprio in quel periodo che in paese si pensò al gatto sindaco, posto che dal 2013 è passato a Marina.

La speranza, come ha dichiarato Massimo Rossi, è di far conoscere sempre più la storia delle “Gatte Sindaco“, in modo che sempre più comuni imitino l’idea.

Complimenti a questo Comune pet-friendly!

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Facebook

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook