Cucciolo di cane brutalmente bastonato e ferito cerca casa. Aiutiamolo!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E’ stato picchiato brutalmente alla testa, urlava di dolore quando è stato trovato. E’ la triste storia di un cucciolo simil maremmano, brutalmente picchiato e poi abbandonato. A salvarlo sono stati i volontari dell’Enpa di Canosa, che si sono presi cura di lui.

Il piccolo, che ha poco più di 3 mesi, è stato ribattezzato Fortunello. Il povero animale è stato trovato circa un mese e mezzo fa, gravemente ferito. Una botta alla testa gli aveva provocato il perforamento del cranio e lo sballottamento del cervello. Per quattro giorni è rimasto in uno stato vegetativo, non riusciva a mangiare e non rispondeva agli stimoli. La sua sorte sembrava segnata ma Fortunello ce l’ha fatta.

Il piccolo guerriero si è risvegliato dal coma e ha deciso che anche se la sua era iniziata in salita, la vita comunque andava vissuta. Purtroppo però le ferite riportate sono state così gravi da lasciargli dei deficit.

“A causa della botta in testa, gli è rimasta una mezza cecità, non sappiamo ancora se vede qualcosa o non vede nulla, a breve faremo una visita oculistica per definire il tutto.
Sappiamo solo che non è um cucciolo normale e ha bisogno di una famiglia speciale. Attualmente soffre di diabete insipido secondario, beve tantissima acqua e urina nella stessa identica misura, oggi ha iniziato la sua cura, dovrà assumere PER SEMPRE UNO SPRAY da iniettare direttamente nel naso. Ha un deficit alla zampa anteriore destra, non deambula sicuramente come un cane normale, forse un domani potrebbe soffrire di crisi epilettiche” spiega l’Enpa.

Fortunello cerca casa

La sua storia sta commuovendo il web. Fortunello sta recuperando piano piano le forze ma avrà bisogno di un aiuto e di una famiglia speciali, che possano prendersi cura di lui nonostante le difficoltà che si troverà a fronteggiare.

Per questo l’Enpa ha lanciato un appello chiedendo a chi ha già esperienza con i cani, di accogliere nella propria casa questo cucciolo sfortunato.

Se volete saperne di più, potete contattare i numeri: 3298012232 e 3291637697.

Fonti di riferimento: Enpa/Canosa

Leggi anche:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook