Cani calati dal balcone per la passeggiata: l’ultima pericolosa follia da coronavirus

Calato giù come fosse un paniere di uova. Peccato però, che lo sfortunato protagonista di questo video sia un cane che con un lungo guinzaglio viene portato giù per i bisogni direttamente dal balcone. Così mentre la sua proprietaria rimane su, il cane rischia anche il soffocamento. L’ultima follia dell’emergenza coronavirus.

L’ultimo in ordine di tempo è quello che vi mostriamo di seguito. Purtroppo però di video con cani calati già da finestre e balconi sui social e nella messaggistica privata, ce ne sono tanti.

Scene surreali che ricordano alcune immagini che già, erano circolate in Cina all’inizio dell’emergenza Covid-19, ma qui siamo in Italia. Nel video di seguito precisamente a Catania:

L’emergenza coronavirus ha cambiato le nostre vite, costringendoci alla clausura forzata, ma il governo sul piano animali domestici è stato chiaro. Punto numero uno, non c’è nessuna prova scientifica che gli animali da compagnia, quali cani e gatti, abbiano contratto l’infezione o possano diffonderla agli uomini. Nelle faq del ministero si raccomanda di lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche dopo il contatto con gli animali, ma questo dovrebbe rappresentare la norma. Punto numero due, con tutte le precauzioni del caso, i divieti attualmente in vigore lasciano possibilità di portare fuori il cane purché lo si faccia da soli, nei dintorni di casa (e non a tre chilometri) e giusto il  tempo necessario per il nostro amico a quattro zampe di fare i propri bisogni e anche due passi. E per chi si dovesse trovarsi in quarantena e quindi impossibilitato ad uscire, esistono sicuramente formule più consone, come per esempio quella di accordarsi con un parente, amico, vicino di casa, che aspetta il vostro cane giù per fargli fare un giretto.

Sia nel primo che nel secondo video, la cosa è risultata divertente, ma non c’è proprio nulla da ridere visto che portare su e giù un essere vivente come fosse un pacco, è solo da irresponsabili. Oltre che pericoloso per il cane stesso.

Leggi anche:

 

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

Coop

L’impegno di Coop nell’emergenza coronavirus

Izanz

Quanti e quali tipi di zanzare esistono in Italia?

TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook