Coronavirus, bocconi con le puntine contro chi esce col cane. Follia a Genova

Una vera e propria campagna di odio si sta abbattendo contro chi porta fuori il cane per fargli espletare i propri bisogni. A Genova, nel quartiere Marassi sono stati trovati degli involtini ripieni di puntine.

Una follia che sta punendo gli ignari animali che, attirati dal cibo, potrebbero mangiarlo e rimanere uccisi. E’ quanto sta accadendo a Genova, in zona via Tortona e via Monte Rosa, dove secondo quanto riportato da Genova24, sono stati trovati involtini ripieni di puntine,

“messi come trappola per i poveri cani, colpevoli solo di essere dall’altra parte del guinzaglio dell’uomo. Diverse le segnalazioni arrivate anche in redazione, con testimonianze diverse, che ci riportano episodi anche di minacce arrivate dalle finestre, e non solo a Marassi”.

Episodi di violenza inaudita che testimoniano il clima di malessere, di odio immotivato e di instabilità che si sta venendo a creare anche a causa delle restrizioni legate al coronavirus. Prima i runners, adesso i cani sono diventati il capro espiatorio della frustrazione collettiva.

Cosa dice la legge

Ricordiamo che il decreto del 25 marzo 2020 ha fornito ulteriori chiarimenti sulla possibilità di uscire di casa col proprio animale domestico. Nelle Faq si legge:

Posso uscire con il mio animale da compagnia? Sì, per le sue esigenze fisiologiche, ma senza assembramenti e mantenendo la distanza di almeno un metro da altre persone.

Inoltre, è possibile recarsi dal veterinario ma solo per esigenze urgenti. Sono stati infatti rinviati anche i controlli di routine.

Uscire col proprio animale domestico è quindi possibile per legge, anche se deve prevalere il buon senso. Non ci si può allontanare dalla propria abitazione e non si deve utilizzare come scusa per fare due passi.

Ci auguriamo che gli autori di gesti vili come quello di Genova siano presto individuati e puniti.

Fonti di riferimento: Governo, Genova 24

LEGGI anche:

Esche e bocconi avvelenati, è allarme in tutta Italia. Cani morti in poche ore, da Nord a Sud

Multe fino a 3 mila euro per chi aggira le misure: via libera al decreto, Conte parla di nuovo agli Italiani

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Izanz

Piretro: l’insetticida naturale contro le zanzare

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook