Cani e gatti: se sei in quarantena o in isolamento, a Modena ti aiutano i volontari del Comune

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una delle difficoltà con cui devono fare i conti le persone, obbligate a rimanere in casa in quarantena o in isolamento, è la gestione degli animali d’affezione. Portarli a fare i bisogni ma anche dal veterinario è un problema. Purtroppo non tutti hanno la possibilità di delegare ai familiari, così a Modena sono i volontari messi a disposizione dal Comune ad occuparsene.

Si tratta di un aiuto destinato a tutte le persone che stanno facendo i conti col coronavirus, o perché sono ricoverate e quindi non possono stare a casa con cani e gatti, o perché non possono portarli a fuori a causa di quarantena o isolamento.

Purtroppo l’aumento dei contagi ci sta mettendo di fronte a difficoltà sempre nuove. Abbiamo già constatato l’assenza di regole precise sulla raccolta e la gestione dei rifiuti per chi è in isolamento e in quarantena.

Nessuno ha dato nuove indicazioni, c’è un vuoto che coinvolge le tantissime persone oggi in isolamento fiduciario e in quarantena. Queste ultime chiaramente non possono uscire neanche per buttare la spazzatura sotto casa, così come per portare fuori il proprio cane. Difficoltà non da poco, soprattutto per chi vive da solo.

Come chiedere aiuto

Il servizio, gestito dall’Ufficio Diritti Animali (UDA), non riguarda solo la consueta passeggiata per permettere ai cani, ad esempio, di espletare i propri bisogni ma ci sono situazioni ancora più complicate, come quando un animale domestico ha bisogno di cure mediche urgenti. In tutti questi casi, saranno i volontari ad aiutare i cittadini in difficoltà.

“L’UDA  fornisce informazioni e valuta le esigenze e, se necessario, attiva una rete di associazioni per far fronte ai vari aiuti richiesti (ad es. portare il cane in passeggiata o attivare il trasporto dal veterinario per interventi sanitari non prorogabili). In caso di aiuto è previsto che un solo volontario segua una sola famiglia. Il progetto è destinato ai cittadini in quarantena, in isolamento o ricoverati” spiega la nota ufficiale del Comune di Modena.

Il volontario assegnato alla famiglia sarà sempre lo stesso, in modo da diminuire i rischi ma anche per facilitare il rapporto con l’animale, soprattutto con i cani e dovrà rispettare una serie di regole tra cui evitare di far accarezzare l’animale da estranei, indossare mascherina e guanti, evitare contatti ravvicinati coi proprietari.

Sono in quarantena/isolamento e non so come portare fuori il cane

Se non si ha la possibilità di chiedere aiuto a familiari e vicini di casa, si può contattare il Comune allo 059/2032211 o allo 059/2032536 oppure scrivendo a [email protected]

Sono in quarantena/isolamento e non so come portare fuori il cane e il mio animale ha bisogno di cure veterinarie

In questo caso, occorre prima contattare il proprio veterinario che darà indicazioni sul da farsi e sulla necessità di portare l’animale, per appuntamento. Anche in questo caso, potranno essere a disposizione i volontari.

Un servizio utile ma spesso sottovalutato. Speriamo che altre città italiane seguano l’esempio di Modena.

Fonte di riferimento: Comune di Modena

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook