@VIRA LATA DE RAÇA/Instagram

Cane randagio gravemente ferito entra da solo in una clinica veterinaria per chiedere aiuto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Brasile, a Iguatu, i veterinari di una clinica sono rimasti sbalorditi quando hanno visto entrare un cane, gravemente ferito a seguito di un incidente. Si aspettavano che fosse accompagnato dal suo proprietario, ma con grande sorpresa si sono accorti che l’animale era arrivato fin lì da solo, probabilmente spinto dal suo intuito e dalla sua voglia di sopravvivere a tutti i costi. A riprendere l’insolita scena del cane randagio che si avviav verso la reception della clinica le telecamere a circuito chiuso della struttura.

L’animale aveva una grossa ferita sul collo e aveva bisogno di cure cliniche.” – racconta il veterinario della clinica – Così è venuto da noi e abbiamo eseguito la prima valutazione. Durante la visita abbiamo capito che in realtà, oltre alla ferita, aveva una lesione molto grave connessa ad un tumore. Il cane soffriva parecchio e in modo molto intelligente è andato alla ricerca di aiuto.

cane entra in clinica

@TV Verdes Mares

Dopo aver disinfettato la ferita per evitare l’insorgenza di infezioni, gli operatori della clinica hanno stabilito che bisognerà sottoporlo ad un’operazione per trattare la sua lesione tumorale. A seguito di alcune indagini, gli operatori del centro hanno scoperto che il cane randagio veniva nutrito dai cittadini di un quartiere di Iguatu e che dopo un infortunio era stato portato nel rifugio per animali Vira Lata de Raça, da cui poi era scappato. 

Adesso il cane si trova nuovamente nel rifugio in attesa di guarire dalla sua malattia e di essere accolto e coccolato di una famiglia di cui ha tanto bisogno.

Fonte: Vira Lata de Raça/Instagram

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook