Cagnolina investita da un’auto pirata: il suo ‘amico’ rimane accanto a vegliarla per ore

Cane investito

Investita da un automobilista che non si è nemmeno fermato per verificare le sue condizioni, questa cagnolina meticcia purtroppo non ce l’ha fatta, è morta sul colpo circondata da un bagno di sangue.

A raccontarlo è stato Andrea Loriga, titolare del Taxi Dog, il taxi dei cani che qui svolge anche il servizio di soccorso veterinario per l’Asl locale, dopo averla ritrovata sulla strada “Buddi Buddi”, che collega Sassari a Platamona.

Ma quando è arrivato sul posto Andrea ha notato che non era sola, accanto a lei c’era un altro cane, evidentemente provato e leggermente ferito, disteso al suo fianco come se non la volesse abbandonare a quel triste destino.

Rimasto lì mentre la cagnolina veniva portata via, si è lasciato coccolare dagli operatori coinvolti nell’operazione per poi essere trasportato all’ospedale veterinario dell’Università di Sassari, che se n’è preso cura.

Purtroppo non sono pochi i casi di omissione di soccorso che vedono protagonisti animali innocenti, nonostante l’inasprimento delle pene, e l’obbligo di fermarsi e di adottare misure per assicurare un tempestivo intervento.

A tal proposito, se dovesse capitarvi di investire un animale domestico, contattate il Servizio Veterinario della Asl di competenza territoriale e se doveste assistere a omissioni di corso, potete chiamare le forze di polizia, dato che il soccorso è diventato obbligatorio per legge, come spiega Lav, fornendo utili indicazioni per affrontare situazioni simili.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: Facebook

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

tuvali
seguici su Facebook