natale_animal_friendly

Natale e animali domestici. Le feste di Natale se da una parte possono essere un'occasione per trascorrere maggior tempo con i nostri amici a 4 zampe, dall'altra possono rappresentare fonti di stress e pericoli per i nostri animali domestici, vittime di adozioni avventate, abbandoni e dei micidiali botti di capodanno. Come trascorrere allora un Natale sereno anche dal loro punto di vista avendo a cuore in primis la salute e il benessere degli animali?

Proprio alle porte del Natale, periodo in cui - secondo l'organizzazione di pet charity Wood Green - le “adozioni” registrerebbero un'impennata, dovuta alla disponibilità di tempo e logistica delle famiglie, ma soprattutto alla cattiva abitudine di “regalare” cuccioli spesso senza l'autorizzazione del “ricevente”, è il caso di mettere in chiaro alcuni punti.

La prima regola da rispettare è appunto quella di non acquistare alcun animale per un regalo sorpresa. La scelta di prendersi cura di un altro essere vivente deve essere fatta con responsabilità, soprattutto quando i “destinatari” sono i bambini che emulano ogni nostro comportamento.

Se poi si ha già un animale domestico, il periodo delle festività natalizie non deve essere un buon motivo per dimenticarsi dei propri amici a quattro zampe. Organizzare un viaggio - se si possiede un animale - significa includerlo nel proprio plan e valutare quindi la migliore sistemazione affinché tutti siano felici.

Sappiamo anche quanto siano “rumorose” queste feste: uno degli eventi più tristi è la diretta conseguenza dallo shock che i nostri cani, gatti e altri animali subiscono quando esplodono i botti di Capodanno. Molti cani fuggono, cadono dai piani alti delle case o - se sono legati - finiscono vittime della propria catena, strozzandosi.

Questo episodio merita molta attenzione. Per un Natale Animal Friendly il microchip è importantissimo. Se il vostro animale dovesse - per qualsiasi motivo - perdersi, sarà più facile ritrovarlo. Purtroppo durante le feste diversi animali scappano spaventati, rimanendo vittime di incidenti stradali.

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello legato allo stress che queste feste frenetiche comportano. La presenza di un numero straordinario di persone nelle nostre case può essere causa di affaticamento per i nostri animali. Facciamo quindi in modo di mantenere intatto l'equilibrio al quale questi sono abituati.

Ultimo, ma non meno importante: alcune piante tipiche del Natale posso rivelarsi fatali per i nostri amici. La poinsettia (Stella di Natale), i gigli, il vischio e l'agrifoglio sono alcune delle piante che non sempre vanno d'accordo con i nostri animali, alcune di queste infatti posso risultare nocive se addentate.

Insomma, non serve alcun dono sotto l'albero, nessuna stravaganza come i vestitini o altri capi che le star si ostinano a far indossare ai loro animali. Affinché i vostri fidi compagni possano trascorrere anch'essi un Natale indimenticabile, non dovete far altro che dimostrare loro quanto avete a cuore il loro benessere.

Sebastiano Piras

Leggi tutti i nostri articoli sul Natale

Leggi anche i regali per gli amanti degli animali

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram