cane-balcone

Nuove sanzioni a Verona per chi lascia il cane sul balcone per troppo tempo. A stabilirlo, è il regolamento comunale per la Tutela degli animali che entrerà in vigore in autunno. Sul tema si discute da sempre, soprattutto perché è molto difficile stabilire quando siamo davanti a un reato.

Cani sul balcone, cosa dice la legge

Prima di parlare del regolamento veronese c’è da fare una premessa. L’art. 727 del codice penale recita:

“Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze”.

Se l’articolo appare chiaro, altrettanto non sembra essere la sua applicazione, perché se è vero che non è reato tenere un animale sul balcone, bisogna anche capire quando tutto ciò non diventi un caso di maltrattamento o abbandono.

In poche parole, quindi, non è il fatto in sé a costituire reato, ma le condizioni ambientali e il contesto in cui si trova il cane, perché un conto è lasciarlo chiuso in balcone al sole, senza acqua né cibo per un giorno intero, un altro lasciarlo all’aperto con tutti i confort del caso e solo temporaneamente.

Di sentenze in merito ce ne sono tantissime, ma gli esiti sono discrezionali a seconda della situazione. Forse, un regolamento comunale può aiutare a garantire il benessere dei nostri amici a quattro zampe.

Il nuovo regolamento di Verona

Ne è convinta Laura Bocchi, consigliere comunale di Verona e delegata alla Tutela degli animali, che dopo tantissime segnalazioni di abbandono di cani su balconi e terrazzi, si è fatta promotrice di un nuovo regolamento che entrerà in vigore in autunno.

In pratica, chiunque potrà segnalare al Comune una situazione anomala che ha visto, subito dopo l’amministrazione farà una procedura di controllo, con la Polizia municipale che eseguirà le opportune verifiche e avvierà l'istruttoria di monitoraggio da parte delle guardie zoofile.

“Il padrone che lascia per un paio di ore il cane sul balcone, con acqua e cibo, non è soggetto a nessuna multa, cosa che invece avviene nel caso in cui il cane venga lasciato in gabbia per lunghe ore o per giornate intere, sotto il sole cocente di estati come questa”, spiega Bocchi.

Insomma, speriamo che questo regolamento sia uno strumento in più per tutelare i nostri simpatici animali a quattro zampe e anche una formula più efficace e immediata per segnalare casi di abusi. 

Cani chiusi sul balcone, che fare?

"Sono frequenti le segnalazioni relative alla presenza di cani sui balconi delle abitazioni private. Non è scorretto, in linea di principio, tenere un cane sul balcone: magari è il cane che preferisce stare lì, avendo la possibilità di entrare e uscire dall'appartamento. Il problema è in quali condizioni è tenuto l'animale. Il balcone o il terrazzo, infatti, non possono essere “luoghi di reclusione” all'aperto. Se avete il sospetto di trovarvi di fronte a un caso di un cane lasciato per diverse ore sul balcone con gli accessi in casa chiusi o – peggio – senza nemmeno una cuccia o un luogo di riparo, scattate una foto, raccogliete informazioni esatte (indirizzo, piano) e segnalatelo alla Sezione Enpa più vicina o alla Polizia Municipale", spiega l'Enpa.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram