olio-neem-cani

Come , quando e perché utilizzare l'olio di neem sui cani come antiparassitario (e non solo) e precauzioni sul corretto utilizzo.

L’olio di neem, originario dell’India, viene utilizzato come insetticida, pesticida ma anche nel trattamento di irritazioni della pelle in uomini e animali. Per quanto riguarda i cani è spesso scelto in alternativa ai prodotti tradizionali contro pulci e zecche. Vediamo allora come usarlo e a cosa fare attenzione.

Questo olio, estratto dai semi e dalla corteccia dell'albero di Neem, ha molte proprietà benefiche che aumentano la salute generale del cane e possiede, tra l'altro, un odore e gusto sgradevole, il che rende gli animali meno inclini a leccarlo via dalla loro pelliccia.

1. Olio di neem per i cani, benefici

L'olio di neem può essere usato per trattare molti disturbi nei cani. Ha proprietà antifungine, antibatteriche, antivirali, antiossidanti, antisettiche e antinfiammatorie naturali. Il motivo per cui si utilizza più di frequente è la capacità di tenere lontani gli insetti e di farlo senza generare effetti collaterali per i nostri amici a 4 zampe.

Si può usare contro le zanzare, gli acari, i parassiti interni, le pulci e molti tipi di zecche. Si tratta di un'ottima soluzione alternativa ai più classici prodotti antiparassitari per cani che contengono sostanze chimiche e farmaci potenzialmente dannosi, soprattutto se i cani ingeriscono il farmaco nel tentativo di leccarlo via dal pelo.

Quando l'olio di neem viene applicato regolarmente, viene assorbito nel sangue attraverso la pelle e protegge i cani da ulteriori infezioni per un certo periodo di tempo. È stato dimostrato che purifica il sangue, sostiene il fegato e migliora la salute del sistema immunitario degli animali. C’è chi ritiene che migliori anche la salute dei denti dei cani.

2. Olio di neem per i cani, come usarlo

L'olio di Neem può essere miscelato con altri oli e applicato localmente, aggiunto allo shampoo o trasformato in spray. Poiché si tratta di un olio molto potente questo deve essere sempre diluito prima di essere usato per il trattamento dei cani.

Può essere usato per:

  • tenere lontane pulci, zecche e altri insetti
  • alleviare il prurito causato da allergie alimentari, punture di insetti, alcuni tipi di rogna, secchezza della pelle
  • trattare infezioni fungine, tigna o dermatite atopica
  • combattere infezioni e microbi che causano prurito
olio neem pulci

Alcuni proprietari di cani diluiscono l'olio di neem in olio d'oliva o olio di vinaccioli (generalmente 1 parte di neem per 10 di olio d’oliva o vinaccioli, ma si può usare anche in una concentrazione maggiore) e lo tamponano direttamente sulle zone in cui è più probabile che si annidino parassiti: testa, orecchie, coda, spalle e fianchi. L’applicazione può essere ripetuta ogni due o tre giorni come misura preventiva per scongiurare infezioni.

Il Neem può anche essere miscelato allo shampoo per cani mescolando un cucchiaino di olio con due cucchiai di shampoo. Dovrebbe essere miscelato solo pochi minuti prima dell'uso in quanto lo shampoo rovina l'olio in poco tempo e lo rende inattivo. La miscela di shampoo deve essere massaggiata sulla pelle del cane e lasciata agire per almeno cinque o dieci minuti prima di risciacquare.

3. Spray all'olio di neem

Uno spray all’olio di neem si può realizzare diluendo una parte di olio di neem in dieci parti di acqua calda. Si consiglia di miscelare un detergente delicato o oli essenziali per mascherare l'odore.

La miscela dovrebbe essere prodotta solo per il giorno stesso in cui si intende utilizzare in quanto l'olio diventerà meno potente con il trascorrere del tempo. Si utilizza spruzzandola su tutto il corpo del cane in quantità generose.

4. Olio di neem per i cani, a cosa fare attenzione

Prima di usare olio di neem, o qualsiasi altro prodotto per i cani, dovresti discuterne con il tuo veterinario. Questo è importante in quanto alcuni animali potrebbero essere allergici o sensibili ai suoi principi, oppure potrebbero avere determinate condizioni mediche o assumere farmaci che vanno ad interagire con l’olio.

Effetti collaterali che possono comparire in seguito all’utilizzo, se è presente reazione allergica, sono: starnuti, tosse, orticaria, gonfiore o difficoltà di respirazione.

Uno dei principali inconvenienti di questo prodotto è indubbiamente l'odore, che molti paragonano a una miscela di aglio bruciato, cipolla e caffè. In realtà questo è anche il suo punto forte in quanto, come già detto, scongiura il rischio che gli animali lo lecchino via dal pelo.

L'olio di neem non deve  mai essere applicato su ferite aperte, tagli o piaghe e non deve entrare in contatto con gli occhi del cane né entrare nel naso o nella bocca.

Per conoscere altri rimedi antipulci leggi anche:

Francesca Biagioli

forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram