fumo

Il fumo passivo nuoce alla nostra salute ma forse non sapevamo ancora che rappresentasse un pericolo anche per cani e gatti. Secondo i veterinari, i cani e i gatti dei fumatori sono a rischio.

Ecco allora che l’Ordine dei medici veterinari ha deciso di dare il via ad una campagna informativa: ‘Il fumo uccide anche loro’. La campagna si svolge nella città di Milano dove, a partire da questo mese, verranno distribuiti manifesti e materiale informativo nelle strutture veterinarie.

L’obiettivo è duplice: informare sui rischi del fumo passivo per cani e gatti e fornire ai fumatori una nuova motivazione per provare a dire addio alle sigarette. Uno studio condotto dai ricercatori dell’Henry Ford Health System di Detroit ha evidenziato che il 28,4% dei fumatori smetterebbe di fumare per tutelare i propri animali domestici.

La presentazione della campagna per lo stop al fumo a favore degli animali domestici si è svolta a Palazzo Marino con la partecipazione della Federazione nazionale degli ordini veterinari italiani.

Non sottovalutiamo i problemi a cui cani e gatti possono andare incontro a causa del fumo passivo. Le sostanze nocive del fumo passivo si accumulano sul pelo dei gatti, che sono i più vulnerabili per via della loro abitudine di leccarsi. La conseguenza è davvero grave e riguarda l’insorgere di tumori orali.

I cani esposti al fumo passivo sono a rischio di neoplasie delle cavità nasali, malattie cardiache e respiratorie. Tutti gli animali domestici corrono il rischio di inghiottire mozziconi di sigaretta trovati per terra. Anche canarini e pappagalli possono ammalarsi a causa del fumo passivo: rischiano la polmonite.

il fumo uccide anche loro

L’assessore alla Qualità della vita del Comune di Milano Chiara Bisconti ha sottolineato che il grado di civiltà di una comunità si misura anche quando è in grado di prendersi cura degli animali.

“L’Amministrazione comunale promuove con convinzione questa campagna perché la civiltà di una città si misura dal benessere e dal rispetto di tutti gli esseri senzienti. Sbaglia chi pensa che ci siano ‘cose più importanti cui pensare’. Nei diritti non ci sono classifiche o graduatorie. Gli animali hanno diritto di vivere in ambienti sani. In questi anni abbiamo contribuito a costruire una Milano che sia anche a misura di animale, aprendo loro le porte di tutti gli uffici pubblici, promuovendo iniziative per la raccolta di cibo, ponendo la massima attenzione e cura alle aree a loro riservate e alla piena funzionalità del Parco Canile, creando un nucleo operativo di pronto intervento animali della Polizia Locale. Intervenire in positivo sulle abitudini delle persone è uno dei compiti di un’amministrazione pubblica che ha cuore il benessere di tutti”  ha dichiarato l’assessorecon delega alle Politiche Animali Chiara Bisconti.

La campagna si prefigge inoltre di educare il cittadino e dare utili consigli, al fine di promuovere l'opportunità di smettere di fumare, con particolare attenzione ai proprietari di animali domestici. Ai proprietari di animali verrà distribuito materiale informativo, poster, brochure e adesivi tramite le strutture veterinarie presenti sul territorio, come sottolinea il Comune di Milano.

Cosa ne pensate? Smettereste di fumare per proteggere i vostri animali domestici?

Consulta qui il volantino della campagna 'Il fumo uccide anche loro'.

Marta Albè

Leggi anche:

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram