Natale_vademecum_EnpaNatale, tempo di regali, auguri e vademecum. Dopo quello della Coldiretti per la spesa sostenibile o il Dec-Albero del WWF, arriva il decalogo dell'Enpa, Ente Protezioni Animali per far trascorrere in serenità e sicurezza le feste di Natale anche ai nostri amici a quattro zampe, in particolare per difenderli dalle piccole insidie che si nascondono nei tradizionali festeggiamenti.

  • Piante: sono numerose le specie vegetali che in questo periodo abbelliscono le case, ma attenzione perché alcune di loro possono risultare tossiche per i nostri animali domestici e l'ingestione anche di una piccola quantità di vischio o agrifoglio può risultare mortale. Attenzione dunque a tenerli fuori dalla portata dei nostri amici soprattutto se cuccioli.

  • Cioccolata: non dare assolutamente da mangiare la cioccolata a cani e gatti perché anche quantità irrisorie come 1,3 mg di cacao amaro possono essere letali. Se vogliamo far festeggiare anche loro, vediamo di acquistare dolci appositamente per animali nei negozi specializzato;

  • Cena: Non date loro in generale da mangiare gli avanzi del cenone perché oltre a causare pericolose indigestioni (gli stomaci degli animali sono molto più delicati di quelli umani), ossa, retine degli arrosti possono causare soffocamenti. L'ENPA suggerisce di orientarsi anche per cani e gatti su un menù vegetariano: "è gustoso, fa bene alla natura e presenta poche indicazioni".

  • Regali di Natale: come per i bambini, attenzione a scegliere con cura giochi sicuri perché palline, giochini e peluche se ingeriti possono provocare ostruzioni dell'esofago o pericolose lacerazioni;

  • Attenzione all'albero di Natale che tra luci e decorazioni rappresenta un concentrato di insidie per i nostri animali;

  • Botti di Capodanno: per gli animali, con il loro udito molto più sensibile di quello umano, gli spari della notte di San Silvestro rappresentano quasi una tortura, dando vita a reazioni istintive dettate dalla paura, come quella di fuggire in preda al panico rischiando di essere investiti. L'Enpa suggerisce dunque di tenere i vostri amici quattrozampe al guinzaglio e chiusi temporaneamente in luoghi comodi e rassicurante per loro, anche per quelli che normalmente vivono all'esterno. Non cercate di rassicurare il vostro animale con carezze o gesti che potrebbero essere interpretati invece come una legittimazione del suo stato di paura. Meglio prevenire gli stati d'ansia rivolgendosi prima al veterinario che potrà prescrivere rimedi, meglio se omeopatici, in grado di tranquillizzare l'animale.

La Protezione Animali, infine dà consigli su come comportarsi in caso di ritrovamento di un cane/gatto smarrito: cercate di avvicinarlo evitando gesti bruschi, magari offrendo del cibo per poi chiamare il Servizio Veterinario della ASL o portarlo al canile comunale in modo che sarà più semplice risalire ai proprietari tramite chip o tatuaggio.

Buon Natale a tutti, fido e micio inclusi!

Simona Falasca


Leggi tutti gli articoli sull'Eco Natale 2009

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog