Waste House: il nuovo laboratorio dell’Universita’ di Brighton costruito con i rifiuti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Costruire con i rifiuti, la nuova frontiera della bioedilizia? Dalle yurte a vere e proprie abitazioni, con materiali di scarto come la plastica e le bottiglie di vetro si possono realizzare nuove soluzioni abitative. E ciò che spera di dimostrare l’Università di Brighton, che ha deciso di dare vita ad un nuovo laboratorio proprio a partire dalla spazzatura.

La Waste House che si trova presso la Facoltà di Lettere dell’Università del Regno Unito ha lo scopo di dimostrare che è possibile avere una casa a basso impatto ambientale con materiali di scarto e a bassa tecnologia. È stata progettata dal docente e architetto Duncan Baker-Brown e dai suoi studenti.

Per la costruzione di Waste House sono stati recuperati rifiuti e materiali non convenzionali dai cantieri delle demolizioni e da siti di annunci gratuiti come I Love Freegle. I supporti della struttura sono stati realizzati con compensato riciclato e legno recuperato da una vecchia casa locale che è stata demolita.

Le pareti interne del futuro laboratorio sono state riempite con blocchi di isolamento realizzati da materiali davvero inconsueti, come 20 mila spazzolini da denti, migliaia di floppy disc, custodie dei DVD, vecchie videocassette e 2 tonnellate di rifiuti in denim. Una delle pareti è stata realizzata con il gesso recuperato da un cantiere. Per il rivestimento esterno sono state riutilizzate almeno 2000 vecchie piastrelle.

waste house 4

waste house 5

waste house 6

Per la realizzazione del progetto sono stati messi a disposizione dei dispositivi che registrano le proprietà isolanti dei diversi materiali nel corso degli anni. Il completamento della costruzione ha richiesto circa un anno e l’intervento di 250 studenti.

waste house 2

waste house 3

waste house 1

Sarà un laboratorio vivente e uno studio di ricerca dedicato al design sostenibile. In futuro verrà utilizzato per ospitare eventi e workshop a tema. Gli studenti hanno contribuito a costruire anche l’arredamento di Waste House, sempre in linea con il tema centrale del progetto: la riduzione dei rifiuti accompagnata dall’efficienza energetica.

Marta Albè

Fonte foto: brighton.ac.uk

Leggi anche:

10 case realizzate con materiali riciclati

Dome: la casetta a forma di cupola realizzata con materiali riciclati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook