“Casa abbraccio”, l’alloggio che regala ai bambini malati di tumore il contatto con la natura (e il sorriso)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Al via da oggi una raccolta fondi per completare gli alloggi di WonderLAD, la casa di Catania tutta dedicata ai piccoli pazienti oncologici. Un progetto per alleviare le sofferenze e tentare di far recuperare il sorriso, una “casa” in cui custodire la bellezza e condividerla con chi è più debole e una Onlus, che quella casa l’ha costruita per dare riparo e conforto ai bambini affetti da malattie oncologiche e da altre malattie gravi.

Lad da anni realizza iniziative e laboratori per donare un sorriso ai piccoli pazienti e nella WonderLAD di via Filippo Paladino i bambini malati vivono insieme con le loro famiglie tutto il faticoso periodo delle cure. Garantendo, così, il diritto alla bellezza della vita.

Ma come dare una mano concreta? Da oggi sarà possibile sostenere Lad collegandosi a Gofundme, la piattaforma leader mondiale di raccolta fondi, per effettuare una donazione con l’obiettivo di completare i sei alloggi residenziali di WonderLAD.

Vogliamo ringraziare, di vero cuore, tutti i nostri sostenitori – dichiarano i fondatori Emilio Randazzo e Cinzia Favara Scaccoperché, se questa estate abbiamo finalmente avuto l’immenso privilegio di restituire un po’ di leggerezza ai piccoli pazienti, aprendo le porte della zona diurna di WonderLAD e attivando i laboratori creativi, è solo grazie a loro. Sono stati due mesi ricchi di emozioni, durante i quali abbiamo goduto del meraviglioso spettacolo di tante piccole mani che sono tornate ad intrecciarsi senza la paura del contatto, nel pieno rispetto delle norme igieniche post lock-down, immerse tra colori e cartoncini. Ogni angolo della casa è stato valorizzato grazie al lavoro dei conduttori dei laboratori e a un ricco calendario di attività creative: artigianato; laboratorio artistico relazionale; CineLAD; laboratorio di ceramica con la Fondazione Thun; orto biologico; musicoterapia; scrittura creativa; pet therapy; yoga. Oggi, impegnati con la stagione autunnale, sentiamo forte l’urgenza di portare a completamento questo progetto che in molti ci hanno già dimostrato di amare. Grazie a GofundMe, basterà davvero poco per tagliare il traguardo che ci eravamo prefissati tanto tempo fa e trasformare questo progetto da grande a grandissimo”.

Il primo step della campagna, sarà attivo per i prossimi tre mesi e con esso si darà alloggio a sei famiglie di quattro persone, per regalare a ogni bambino ammalato di cancro momenti di gioia, di vitalità e di bellezza, affrontando insieme ai propri genitori, fratelli e sorelle, l’insostenibile percorso di diagnosi e di cura.

Le abitazioni, di quella che viene considerata la più grande opera di terzo settore attualmente in cantiere in Italia, sono totalmente autonome.

 

Carissimi sostenitori, abbiamo corso fianco a fianco in questi anni pieni di emozioni e di grandi soddisfazioni – dichiarano Emilio Randazzo e Cinzia Favara – adesso tagliamolo insieme questo traguardo. WonderLAD è un sogno che può realizzarsi, dipende solo da noi”.

QUI trovate il link per la raccolta fondi.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook