Panchoran Retreat: il rifugio di bambu’ che ricicla i vecchi pali del telefono (FOTO)

panchoran6

Un paradiso in terra, nascosto nel cuore delle foreste di Bali. Un nido naturale che allontana dal grigio delle città. Si chiama Panchoran (in balinese primavera) ed è il mondo perfetto per chi è stanco di vivere nel caos. Qui la designer irlandese Linda Garland ha realizzato il suo Panchoran Retreat.

Letteralmente un rifugio, costruito utilizzando sia il bambù che cresce spontaneamente nella zona sia i vecchi pali del telefono acquistati dal governo locale. Nascosto all’interno di 25 ettari di palmeti di cocco vicino a Ubud, a Bali, Panchoran è ben lontano dal metallo freddo o dalle luci fluorescenti dei centri urbani. Qui tutto è caldo, accogliente e realizzato con materiali naturali, la maggior parte dei quali riciclati o di provenienza locale.

Le cinque ariose ville indipendenti sparse per la foresta si appoggiano sugli ex pali del telefono, e sono fatte di bambù ed erbe native prelevate direttamente dal cortile del resort. I legni provengono infatti da vecchie abitazioni i tetti sono di alang alang, un’erba che cresce nei terreni della tenuta. Ogni bungalow ha un letto ed è già dotato di lenzuola. È arricchito con rari pezzi d’antiquariato giavanesi e di arte nativa primitiva della zona.

Dentro e fuori, qui, è un concetto relativo. Le case hanno ampie portefinestre scorrevoli che restano aperte per gran parte dell’anno, dando l’idea di vivere all’aria aperta ma offrendo riparo in caso di pioggia. Non manca una piccola piscina realizzata con materiali naturali, immersa nel verde, delle cascate scintillanti e degli orti biologici, dove Garland coltiva riso, palme e piante medicinali.

Panchoran4

Panchoran5

Anche gli arredi sono stati quasi tutti progettati dalla designer, come i due grandi divani in bambù all’esterno. Arredo minimal basato su tendaggi e cuscini. La chicca è la Jungle Gym, un’area dedicata allo yoga, sospesa come un ponte sopra il fiume.

Panchoran2

Panchoran3

Grazie ad un piccolo sistema idroelettrica, la designer ha anche iniziato a produrre l’elettricità sfruttando l’acqua del fiume.

Francesca Mancuso

Foto: Blessthisstuff

LEGGI anche:

Baita di legno nella foresta ungherese costruita da un fotografo in soli due giorni

Èterra Samara: la casa sull’albero a 5 stelle sospesa nelle foreste canadesi

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Hello Fish!

Preservare i nostri mari un passo alla volta, a partire dalla stagionalità del pesce

Coop

Mini-muffin al cioccolato serviti e cotti nella buccia di clementine

Coop

Natale Green, dal menù ai regali, dalle decorazioni alla tavola, la guida per le feste

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Seguici su Instagram
seguici su Facebook