Inaugurate in provincia di Lucca le prime case popolari ecosostenibili

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Finalmente le case popolari non avranno più l’aspetto dei vecchi casermoni russi degli anni settanta. Almeno nella provincia di Lucca, dove nei giorni scorsi – a Capannori, in località Marlia – sono stati inaugurate sabato scorse alcune abitazioni in legno munite di pannelli solari.

Si tratta di un edificio a schiera composto da cinque appartamenti (tre da 75 metri quadrati, e due da 60 mq), dove ci sono giardini e posti auto, ma il tratto distintivo – oltre ad una migliore estetica del complesso abitativo – è il criterio con il quale è stato costruito.

Queste case infatti sono state realizzate seguendo i principi fondamentali della bioarchitettura e dell’edilizia sostenibile grazie all’uso di materiali ecocompatibili (senza solventi chimici o isolanti sintetici), la realizzazione della struttura portante antisismica costruita con legno certificato, il riscaldamento geotermico, la presenza di pannelli solari, una grande attenzione all’efficienza energetica e alla tutela dell’impatto con il territorio che le accoglie.

casecologiche-lucca

Con questi accorgimenti, l’edificio (costruito società Erp su un terreno di proprietà comunale, con un finanziamento di 900mila euro dalla Regione Toscana) ha ottenuto la certificazione della classe energetica A+, che garantisce un consumo inferiore ai 23,48 chilowattora a metro cubo annuali, contro i circa 160 kWh/m2 delle normali abitazioni italiane.

case-popolari-ecologiche-Marlia-Capannori

Un esempio virtuoso, che altre città potranno seguire: “È il primo progetto pilota in Toscana, al quale prevediamo di farne seguire altri ha fatto sapere l’assessore al Welfare e alle politiche per la casa Salvatore Allocca – ad esempio a Firenze è in fase di avvio una palazzina a sei piani, seguendo gli stessi canoni costruttivi“.

Verdiana Amorosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook