Egg Chapel, la cappella a forma di uovo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’architettura trae sempre più di frequente ispirazione dalla natura per la realizzazione di nuovi progetti. Ne è un esempio Cappella Ovi (Egg Chapel), una vera e propria cappella realizzata seguendo alla perfezione la forma di un uovo, come tutti noi lo conosciamo. L’uovo è stato scelto come simbolo di un nuovo inizio. Non a caso nella cappella verranno celebrati soprattutto battesimi e matrimoni.

Cappella Ovi è stata progettata negli Stati Uniti, ma troverà la propria collocazione nella Corea del Sud. Il progetto per la sua costruzione è stato realizzato da parte dell’architetto Andrew MacNair, con il contributo di un costruttore di barche del Rhode Island, che ha saputo consigliarlo sulle forme curvilinee che caratterizzano la struttura dell’originale cappella a forma di uovo.

L’architetto ha raccontato nel proprio blog la realizzazione della cappella passo dopo passo. È inoltre reperibile un video in cui viene testimoniato il contributo della Bristol Boat Company del Rhode Island alla realizzazione della cappella, con l’intervento di colui che se ne è occupato in prima persona: Dan Shea. L’uovo è stato correlato simbolicamente all’inizio ed alla fine della vita. Nella cappella, oltre al necessario per la celebrazione di unioni matrimoniali e battesimi, troverà spazio anche una cripta sotterranea. Egg Chapel è una cappella ecumenica parte del nuovo “W-Zone Park and Campus”, luogo pubblico ed aperto a tutti in Corea del Sud.

cappella ovi 3

cappella ovi 2

Non è la prima volta che gli architetti si ispirano alla forma dell’uovo per la realizzazione di progetti che si collocano al di fuori degli schemi comuni. KasaUovo, ad esempio, è un progetto abitativo tutto italiano realizzato dall’architetto Roberto Casati, che ha deciso di concretizzare le proprie idee relative ad una nuova concezione abitativa, in una struttura dalla forma insolita ed innovativa e che possa essere garanzia di risparmio energetico, costi contenuti di manutenzione e protezione anti-sismica.

Altro interessante progetto da questo punto di vista è “L’Uovo di Struzzo con gli Occhi di Mosca”, un progetto di bio-architettura realizzato da parte del team milanese Studio Archingegno guidato da Giuseppe Magistretti. Si tratta di un edificio bioclimatico, completamente autonomo, articolato su sette piani fuori terra ed ideato in vista di una totale armonizzazione delle abitazioni rispetto alla natura circostante.

Marta Albè

Leggi anche:

KasaUovo, un nuovo modo di intendere la casa

L’uovo di struzzo con gli occhi di mosca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook