Case di paglia autocostruite: la voglia di rinascere dei cittadini dell’Eco Villaggio di Pescomaggiore (VIDEO e FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mentre le case delle “new town” realizzate dal governo Berlusconi cadono letteralmente a pezzi, la voglia di rinascere e ricostruire dopo il sisma de L’Aquila sta dando i suoi frutti a Pescomaggiore, dove dal basso è nato un eco villaggio autocostruito. Qui si è puntato sulla bioedilizia fai da te, sulle case di paglia e sulla promozione delle attività agricole, artigianali e di turismo rurale e responsabile.

Vivere in un luogo inteso come bene comune, aperto, abitabile e fruibile da tutti è ormai realtà nel piccolo borgo di origini altomedievali alle porte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, dove il sisma del sei aprile 2009 ha distrutto buona parte delle abitazioni e del patrimonio storico-culturale.

Per questo una parte dei residenti ha deciso, su un progetto degli architetti Paolo Robazza e Fabrizio Savini del BAG studio mobile e con l’assistenza tecnica di Caleb Murray Burdeau, esperto in bioarchitettura, di realizzare un villaggio di case di paglia, low cost ed a minimo impatto ambientale, in cui l´energia elettrica è fornita da impianti fotovoltaici, il riscaldamento da stufa a legna e i fertilizzanti per gli orti, irrigati anche grazie all’incanalamento dell’acqua piovana, dai rifiuti organici delle compostiere.

pesco2

Il progetto di recupero e riqualificazione, finanziato da Unipol per Legambiente, rientra nell’ambito del progetto nazionale Bellezza Italia, nato per valorizzare i luoghi e le esperienze più qualificanti del Paese, sia dal punto di vista sociale che ambientale. Nell’ambito di e.v.a. verrà portato a termine l’edificio adibito a foresteria, con l’intento di potenziarne la vocazione e offrire così ai visitatori l’opportunità di essere ospitati in un luogo accogliente e confortevole.

pesco

Anche gli spazi esterni del villaggio verranno attrezzati e resi accessibili per visite didattiche. Saranno poi mappati i sentieri che collegano il villaggio ai borghi circostanti e ai tholos, capanne circolari in pietra dalle origini antiche, che fungevano da ricovero ai pastori. Un’area di grande pregio ambientale, caratterizzata anche da cospicue fioriture di orchidee selvatiche, ma minacciata in più punti dal rimboschimento artificiale a conifere e da progetti di escavazione di inerti.

eva

eva2

Per sostenere un’azione concreta per la valorizzazione del patrimonio storico e ambientale di Pescomaggiore, il 21 e il 22 febbraio qui si svolgerà anche Festambiente Beni Culturali Sulla Neve, una due giorni dedicata a questo luogo di inestimabile valore per bellezza, ricchezza storica e archeologica.

Sabato 21 febbraio alle ore 17 presso l’Auditorium del Parco il convegno dedicato alla valorizzazione dei piccoli borghi montani, al turismo sostenibile, e alla presentazione del “Progetto e.v.a.” con i lavori realizzati da Legambiente e Unipol all’eco villaggio di Pescomaggiore. A seguire concerto aperitivo. Domenica 22 febbraio, dalle 10 di mattina, tante le attività in programma: passeggiate di orientiring sulla neve, tiro con l’arco, visite guidate, musica e poi pranzo a base di polenta (clicca qui).

Edilizia bioclimatica e autocostruzione, condivisione dei beni comuni e rinascita dei piccoli paesi delle aree interne, ciclo dei rifiuti e orti sinergici. Un forno comune, restaurato dall’associazione MISA dopo il sisma, da cui si sfornano pane, pizza e dolci. Prodotti naturali e genuini, birra artigianale, vino buono e acqua del Gran Sasso. Tutto questo e molto altro è E.VA., il borgo montano che non si è piegato al terremoto ed è rinato in chiave green.

Per saperne un di più clicca qui

Roberta Ragni

Leggi anche:

EVA: l’eco-villaggio di Pescomaggiore autoricostruito dagli abitanti dopo il terremoto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook