La casa di legno che si assembla come i Lego con la stampa 3D (FOTO E VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E se fosse possibile costruire da soli la propria casa in legno usando la stampa 3D e sfruttando lo schema dei Lego? Non è fantasia ma un’idea già affermata che porta la firma dello studio di architettura britannico Facit Homes. Alla base vi è il D-Process, una macchina basata su una tecnica di edilizia prefabbricata che sfrutta le possibilità delle nuove tecnologie per la stampa.

La popolazione è in crescita e la costruzione di nuove case non può tenere il passo. Ma il D-Process potrebbe essere una soluzione, grazie alla possibilità di progettare la propria casa, stampare i “pezzi”sul posto e infine agganciati rapidamente come grandi blocchi di Lego.

La costruzione. Le case vengono prima progettate su computer, con ogni piccolo dettaglio scomposto nel particolare più piccolo, permettendo così al cliente e futuro padrone di casa di organizzare lo spazio in base alle esigenze personali. Un container al cui interno si trovano le stampanti 3D viene posizionato davanti a quella che diventerà la porta di casa e taglia le pareti di legno ottenendo la dimensione precisa.

Nasce così il “telaio” della futura casa, un “grande Lego di legno”, come l’ha definita Bruce Bell, a capo di Facit Homes. Questi pezzi sono già completi di tutti i fori che servono per il montaggio, l’isolamento, il sistema idraulico e quello elettrico.

facit2

Ogni casa comprende isolamento termico, risparmio energetico e riduce al minimo la perdita di calore. A seconda dei requisiti del sito, vi sono una serie di sistemi supplementari come impianti solari e fotovoltaici che possono essere inseriti all’interno dell’edificio per renderlo ancora più efficiente.

casa lego

I vantaggi ambientali, a detta degli ideatori, non sono indifferenti. Si evita infatti tutta la costosa logistica delle grandi fabbriche, azzerando le emissioni provocate dal trasporto di materiali e riducendo al minimo i rifiuti. Si produce infatti solo ciò che serve, senza scarti.

facit4

I vantaggi della tecnica “D-Process” riguardano praticamente ogni aspetto della costruzione. È molto più veloce da assemblare: una casa di quattro camere da letto può essere realizzata in meno di una settimana. Ha bisogno di un minor numero di materiali, il che significa che è sostanzialmente più ecologica. Richiede una forza lavoro ridotta, dunque è più economica.

facit3

facit Hertfordshire

facit5

Il D-Process si sta facendo strada nel Regno Unito. Tra alcuni esempi già realizzati ci sono Villa Asserbo in Danimarca e la Hertfordshire House in Gran Bretagna, costruite in loco. Quest’ultima ha una superficie di 200 metri quadrati mentre il layout di Villa Asserbo, realizzata da 800 fogli di compensato sostenibile, sfrutta la luce naturale al massimo per l’illuminazione.

Francesca Mancuso

Designtoimprovelife

LEGGI anche:

La casa green? Pronta in 24 ore con la stampa 3D

Ad Amsterdam la prima casa stampata in 3D (FOTO e VIDEO)

Legologica: la casa ecologica a km 0 che si monta come i lego

Case sugli alberi: il villaggio LEGO in stile Ewok (video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook