La casa in argilla tutta italiana e completamente stampata in 3D. Economica, ecologica e biodegradabile

Tecla casa 3d

Stampata completamente in 3D, questa casa in argilla è un’invenzione tutta italiana, frutto della genialità di una startup di architettura, che guarda al futuro in una nuova prospettiva.

Si tratta di un prototipo chiamato “Tecla“, sviluppato da Mario Cucinella Architects e WASP, specialista della stampa 3D, che vuole essere un omaggio alla città immaginaria ideata da Italo Calvino nel suo romanzo “Città invisibli”.

La casa-prototipo, costruita utilizzando Crane WASP, l’ultima tecnologia 3D di WASP nel settore costruttivo, si trova a Massa Lombarda (RA) ed è stata pensata per rispondere a esigenze non solo ambientali ma anche sociali. Se da un lato infatti, grazie all’impiego dell’argilla che è biodegradabile e riciclabile, dimostra una natura eco-sostenibile che elimina i rifiuti e gli scarti durante il processo di produzione, d’altra parte risponde all’esigenza di alloggi a prezzi accessibili.

Difatti la popolazione è in continuo aumento e si stanno studiando a livello internazionale strategie in grado di offrire a tutte le persone, in futuro, case adeguate e sicure. In questo contesto la stampa 3D offre un’opportunità da non perdere perché permette di costruire abitazioni in tempi molto più brevi rispetto alle tecnologie tradizionali, riducendo in questo modo anche scarti ed emissioni.

Tecla è quindi, come spiega Mario Cucinella, un prototipo innovativo di habitat stampato in 3D che risponde alla sempre più urgente rivoluzione climatica e alle necessità dei cambiamenti dettati dai bisogni delle comunità”, aggiungendo che si tratta di “un connubio tra l’architettura empatica e l’applicazione delle nuove tecnologie.”

Insomma, un’idea che guarda al futuro e che vuole rispondere alle sfide abitative con cui il mondo, inevitabilmente, dovrà confrontarsi man mano che la popolazione aumenterà.

Tecla Tecla

Tecla è formata da una cellula base con forma e caratteristiche riadattabili a seconda del contesto e del clima, due cupole che si compenetrano a vicenda, zona giorno, zona notte con bagno, esterno con lago per raccolta delle acque meteoriche e grigie che possono essere riutilizzate in giardino grazie a un processo di fitodepurazione. L’energia viene prodotto tramite pannelli solari.

Tecla

Casa 3D

Come viene costruita? Attraverso l’assemblaggio tramite gru e stampanti 3D delle diverse parti che la costituiscono, adattabile e replicabile in vari ambienti, anche all’interno di un piano più ampio, nell’ambito di un’ipotetica città del futuro.

Il progetto è entrato in fase di costruzione a settembre 2019 e dovrebbe concludersi a inizio del 2020. Davvero geniale!

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: 3dwasp

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Caffé Vergnano

Women in coffee, il progetto che sostiene il ruolo delle donne che lavorano nelle piantagioni di caffè

Coop

Fuori la plastica dai sacchetti del pane!

tuvali
seguici su Facebook