Centro_congressi_DublinoProgettato dall'architetto irlandese Kevin Roche, vincitore del riconoscimento Pritzker Prize e autentico creativo del vetro, il Centro Congressi più ambizioso d'Irlanda aprirà al pubblico per Settembre 2010. A 5 minuti dal centro cittadino, il Dublin National Conference Centre (DNCC) è un edificio che si sviluppa su cinque livelli ed è dotato di una struttura in vetro che si affaccia sul porto di Dublino, Spencer Dock, sul fiume Liffey. Grazie al talento del suo ideatore, il Centro Congressi è un progetto di spicco per design e sostenibilità.

 

Kevin Roche, infatti, applica tecniche di ultima generazione per ridurre al minimo l'impatto ambientale dell'edificio e, così facendo, promuove a tutti gli effetti un nuovo concetto di turismo: il turismo verde.

I materiali di costruzione sono calcestruzzo e fibre d'acciaio a basso contenuto di carbonio. Gli impianti sfruttano fonti energetiche sostenibili e, in sintonia con i dettami del Protocollo di Kyoto per il bilanciamento delle emissioni residue dell'edificio, verrà applicato il sistema "quote di carbonio" definito dal Voluntary Carbon Standard.

A completare l'opera dispositivi di regolazione a risparmio energetico dell'illuminazione nelle sale riunioni.

Obiettivo per il DNCC diventare una struttura di riferimento per Dublino, un centro di richiamo per visitatori locali e internazionali e un incentivo all'industria dell'eco-turismo.

Si calcola infatti che, una volta aperto, il Centro sarà in grado di creare più di 250 posti di lavoro a tempo pieno e 300 part time e favorirà l'occupazione indiretta di altre 2000 persone nel settore turistico.

dublin-national-conference-centre_

Nel progetto rientrano due sale multimediali da 450 posti, spazi per esposizioni, sale per conferenze e rinfreschi, meeting rooms e aree lettura.

All'ultimo piano l'Auditorium che si sviluppa sugli ultimi 3 livelli e ha 2000 posti a sedere.

Il Centro è collegato ad un hotel dotato di piscina al coperto, palestra, ristorante, salottini e stanze riunioni per accogliere delegati e visitatori da tutto il mondo.

Ed è già stata ufficializzata la prima prenotazione di spicco: 1000 delegati internazionali nel 2011 che, grazie agli accorgimenti di Roche, avranno un impatto irrisorio sul Pianeta.

Il National Conference Centre potrà accogliere fino a 8000 ospiti contemporaneamente in diverse aree situazionali. Un'opera prestigiosa che ha richiesto un investimento pari a 380 milioni di euro.

Serena Bianchi


casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram