case_di_paglia

Ricordate le case in legno e paglia del progetto EVA (Eco Villaggio Autoricostruito), l’iniziativa di cui abbiamo parlato qualche tempo fa e che mira alla rinascita “dal basso” del villaggio abruzzese di Pescomaggiore, distrutto dal sisma del 6 aprile 2009? L’idea - ecologica, innovativa e dai costi decisamente contenuti - era nata dalla collaborazione tra i paesani e un gruppo di giovani architetti ed esperti di bioedilizia, BAG officina mobile, che aveva voluto raccogliere la sfida di riportare alla vita un piccolo borgo duramente provato, restituendolo ad una comunità a rischio dispersione.

Il villaggio di Pescomaggiore è solo uno degli interventi di BAG (Beyond Architecture Group) officina mobile, un’associazione di Roma con sedi anche a Padova e Cisternino (BR) che ha fatto della progettazione etica, sostenibile e responsabile il principio cardine della propria attività. L’associazione lavora nell’ambito della bioarchitettura e del risparmio energetico, con una particolare attenzione ai contesti di emergenza abitativa, con l’obiettivo di trasformare un disagio in un punto di partenza e in un’opportunità, riscoprendo tecniche di costruzione e di lavorazione e stili di vita improntati a valori naturali, più sobri ed ecocompatibili.

Oltre alla progettazione e all’esecuzione dei lavori, BAG opera anche nel campo della formazione, diffondendo la propria filosofia ediliziaall’interno di cantieri didattici. A questo proposito, nel corso dei mesi estivi l’associazione organizza numerosi corsi di formazione su tecniche di costruzione naturali: nel giugno e nel luglio 2011, ad esempio, si tengono in Puglia due diverse tipologie di corsi, dedicate, rispettivamente, all’edilizia in balle di paglia e all’intonaco naturale.

Nell’ambito del primo corso, il “Cantiere scuola per la costruzione”, viene illustrato il metodo di costruzione in paglia, approfondendo la tecnologia costruttiva e il processo di lavorazione della balle. Tra gli argomenti affrontati ci sono le caratteristiche generali della paglia, la storia e le applicazioni di questa particolare tecnologia edilizia, l’esame di edifici con struttura in legno e di edifici con struttura in balle portanti. La teoria è arricchita dall’esperienza in cantiere.

Nel secondo corso, “Cantiere scuola per intonacarla”, si mostra invece come intonacare gli edifici in modo naturale, confrontandosi concretamente con le tecniche e i problemi della lavorazione delle diverse tipologie di finitura. In particolare, si propone la storia degli intonaci naturali, si illustrano le caratteristiche della calce e della terra, si mostra come impiegare intonaci in calce naturale, in terra cruda e in cocciopesto. Anche in questo caso, alla parte teorica viene affiancata la pratica in cantiere.

case_di_paglia2

Per quanto riguarda il “Cantiere scuola per la costruzione” i corsi si svolgeranno dal 23 al 26 giugno 2011 a Locorotondo (BA)(con chiusura iscrizioni il prossimo 10 giugno ) e dal 7 al 10 luglio 2011 a Cisternino (BR) (con chiusura iscrizioni il 24 giugno).

Per il “Cantiere scuola per intonacarla”, invece, l’appuntamento è dal 30 giugno al 3 luglio 2011 a Locorotondo (BA) (la chiusura delle iscrizioni è il 17 giugno) oppure dal 14 al 17 luglio a Cisternino (BR) (con chiusura iscrizioni il 1 luglio) oppure, infine, dal 21 al 24 luglio 2011 a Ceglie Messapica (BR) (la chiusura iscrizioni è fissata per l’8 luglio).

Per informazioni, curiosità e per il programma dettagliato dei corsi, visitate il sito: www.bagofficinamobile.org

Lisa Vagnozzi

Leggi il nostro approfondimento sul progetto EVA (Eco Villaggio Autoricostruito)

Leggi il nostro articolo sulle 10 migliori case di paglia

Leggi tutti i nostri articoli sulle case di paglia

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog