shapes home

Il fotovoltaico si potrà progettare, personalizzare e produrre solo con un clic. Creare un'intera facciata fotovoltaica su misura d'ora in poi sarà possibile passando direttamente alla sua produzione e grazie al nuovo software SmartFlex.

Per lo spasso degli architetti, dunque, per la prima volta si potranno realizzare elementi costruttivi fotovoltaici su misura grazie a nuovo ambizioso progetto europeo.

Con il progetto SmartFlex – finanziato con 2,9 milioni di euro nell'ambito del settimo programma quadro per la ricerca e l'innovazione dell'Unione europea – i professionisti del settore potranno progettare e commissionare anche a distanza una facciata fotovoltaica personalizzata ed altamente efficiente semplicemente pigiando un bottone.

"Grazie a un intuitivo software di progettazione in futuro gli architetti potranno configurare i moduli fotovoltaici a misura di edificio. Gli elementi dei moduli in vetro ad esempio potranno essere rotondi o triangolari", spiega Paul Grunow, direttore dell'Istituto Fotovoltaico di Berlino (PI Berlin).

Ciò vuol dire che d'ora in poi non saranno solo i moduli standard ad essere destinati alla produzione di massa: anche i nuovi elementi "straordinari", lungi finalmente dall'essere realizzati manualmente, saranno parte di un processo di produzione in gran parte automatizzato.

shapes 2

"SmartFlex mira a una produzione in serie estremamente versatile e intelligente, che renda redditizi anche gli elementi fotovoltaici realizzati su misura", dice Grunow.

COME FUNZIONA – Nell'ambito del progetto sarà sviluppato un prototipo di linea di produzione in grado di produrre i moduli fotovoltaici secondo le diverse esigenze degli architetti. Il software trasferirà direttamente alla linea produttiva le forme, i colori, le dimensioni e i materiali desiderati per gli elementi fotovoltaici.

shapes 3

I test sono effettuati sulla facciata di circa 200 metri quadri di un edificio per uffici sede del partner del progetto Glassbel, nella città lituana di Klaipėda. Qui verrà determinato quali moduli fotovoltaici sono particolarmente indicati per produrre energia una volta integrati nell'edificio. La facciata consentirà di testare 20 diversi elementi fotovoltaici, tra cui moduli di lunghezza fino a 3,5 metri e con un rendimento massimo di 750 watt di picco.

"L'energia elettrica può essere prodotta anche con le facciate degli edifici, non solo sui tetti. I sistemi fotovoltaici integrati hanno un grande potenziale fino a oggi pressoché non sfruttato", afferma Juras Ulbikas, direttore del gruppo di ricerca Applied Research Institute for Prospective Technologies (ProTech) di Vilnius, Lituania e coordinatore del progetto SmartFlex. "Stiamo lavorando a una soluzione plug & play per edifici facile da installare e al contempo in grado di soddisfare le esigenze di architetti e installatori; un obiettivo ambizioso. Sono molto lieto che partner di così alta caratura partecipino al progetto".

Tra i membri partecipanti ci sono, oltre al ProTech, l'Istituto Fotovoltaico di Berlino e a Glassbel, anche il costruttore internazionale di impianti Mondragon Assembly, il produttore di sistemi fotovoltaici Via Solis, il centro di competenze svizzero per il fotovoltaico integrato (SUPSI), l'azienda sviluppatrice del software di progettazione Creative Amadeo e l'agenzia Sunbeam Communications, specializzata in energie rinnovabili.

Germana Carillo

LEGGI anche:

- Fotovoltaico: in Svezia i pannelli integrati alla facciata su balconi, tende e finestre

- Fotovoltaico alle finestre per tutti, un sogno che potrebbe presto diventare realtà

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

banner orto native

La guida utile

La guida per fare un orto in piccoli spazi. Chiara, veloce e gratuita!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram