Arya: il primo dispositivo tutto italiano che rileva l’inquinamento in casa e indica le possibili soluzioni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La start up italiana, Nova Smart Home, ha ideato un dispositivo di controllo ambientale in grado di rilevare l’inquinamento all’interno delle abitazioni indicando anche possibili soluzioni per eliminarlo. Si tratta di Arya, il primo prodotto dell’azienda con sede a Torino pensato per le “case intelligenti”.

Come primo prodotto non c’è male! La Nova Smart Home, nata all’incubatore I3P del Politecnico di Torino con l’obiettivo di creare una serie di strumenti utili per la casa, ha pensato all’importanza di mantenere salubri gli ambienti in cui viviamo ideando un dispositivo in grado di acquisire informazioni importanti come temperatura, umidità, pressione atmosferica, luminosità ma anche la presenza di polveri sottili.

Tutti i dati vengono visualizzati sia sul display di Arya che sull’applicazione per smartphone dove si possono anche impostare una serie di azioni che si attivano in base alle variazioni che subiscono i parametri nel corso del tempo. Gli inquilini potranno poi, attraverso il microfono integrato, fornire direttamente comandi attraverso la propria voce.

arya24
aryaa

Il vantaggio che offre questo dispositivo è che non si limita solo a segnalare qual è la situazione ma può dare anche indicazioni concrete per migliorare la qualità dell’aria. Si tratta spesso di azioni molto semplici da eseguire, ad esempio aprire una finestra, ma il dispositivo di ultima generazione è in grado anche di interagire con eventuali altri dispositivi intelligenti presenti in casa.

Arya si adatta infatti soprattutto alle moderne Smart Home, ovvero a quelle abitazioni particolarmente tecnologiche i cui parametri importanti sono sempre monitorati e controllati anche a distanza grazie a reti wi-fi, smartphone, pc, telecomandi, app, ecc.

arya
arya specifiche

Avere la possibilità di monitorare costantemente i parametri ambientali dei luoghi in cui viviamo, lavoriamo o studiamo è qualcosa di molto importante dato che, i vari elementi tutti insieme, possono influire (e anche molto) sulla nostra salute. Pensiamo ad esempio al fatto che alti livelli di CO2 in una stanza, soprattutto se sovraffollata come può essere un’aula scolastica, possono diminuire il grado di concentrazione ma anche incidere sulla comparsa di asma e allergie respiratorie.

Sull’inquinamento domestico e i modi per depurare l’aria potrebbe interessarvi anche:

Davvero nelle case, negli uffici e nelle scuole intelligenti del futuro avremo sempre la possibilità di valutare, anche a distanza, la salubrità ambientale delle stanze agendo tempestivamente in caso di parametri sballati con l’aiuto di diversi dispositivi “smart“?

Francesca Biagioli
Foto: Nova Smart Home

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook