Street art a Torino: le strisce pedonali si colorano in via Luini (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Street art a Torino: richiamano le linee geometriche di Mondrian le nuove strisce pedonali che hanno abbellito via Luini. Qui, nel quartiere Lucento, periferia un po’ simbolo di una crisi economica che non si arresta, la gente del posto si vuole reinventare. Cominciando dai colori.

Ripartono i commercianti che lottano per un pezzetto di dignità, nel nome di quelle saracinesche che non vogliono mandare giù. E come attirare clienti e turisti? Diamoci un tocco di colore!

Ed è così che, un po’ sulle tracce delle strisce multicolor di Madrid, quel passaggio pedonale zebrato, di un nero e di un bianco lasciati alla noia, ha riacquistato vivacità: un rosso alternato al bianco, al giallo e al blu, e poi ancora al bianco, al giallo e al blu. Un cammino lieve su una strada grigia.

Verranno i vigili a far la multa? Si appella alla loro bontà il presidente dell’associazione dei negozianti, Mauro Mattachini, che, anzi, crede che chiuderanno un occhio e si auspica “agevolazioni da parte della Città sulle autorizzazioni e magari un piccolo aiuto economico”.

È proprio tosta qui, in effetti. A via Luini il 20% degli esercizi commerciali ha chiuso i battenti. E proprio su quelle saracinesche, un po’ come augurio per scacciare via la crisi, sono stati dipinti murales e disegni coloratissimi.

strisce torino
saracinesca vialuini
Foto saracinesca: © Silvio Magliano

Trasformare via Luini nella prima via street art della città è insomma ora la sfida dei negozianti della zona. Con tanto di artisti ad hoc. Nulla di male a decorare la strada e le serrande dei negozi, se serve ad attirare di nuovo i turisti e i residenti.

strisce torino 1
saracinesche vialuini

strisce

I colori riportano alla rinascita, il grigio al degrado. E i torinesi di via Luini, ora, non si lasciano andare.

Germana Carillo

Photo Credit Francesco Del Bo per Repubblica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook