Parigi: la Torre Eiffel sarà circondata da un immenso spazio verde pedonale di 54 ettari

eiffel spazio verde

Un immenso spazio verde attorno alla Torre Eiffel: Parigi firma la sua svolta green e viaggia verso la riqualificazione dell’area tra le due sponde della Senna, tra Place du Trocadéro e Champ de Mars, con l’obiettivo di creare entro il 2024 un totale di 54 ettari di aree completamente pedonali tutte attorno alla “Dama di ferro”.

Ad annunciarlo è la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, che con il suo progetto “Grand site tour Eiffel” (che verrà seguito dall’architetto paesaggista americano Kathryn Gustafson) mira a bandire le automobili intorno al monumento, a favore di pedoni, alberi e mobilità dolce.

Così, un po’ come l’ondata dei 130mila alberi che rinverdiranno le città d’Inghilterra, anche la Francia, a partire da Parigi – da Place Joffre a Place du Trocadero – è pronta a dire addio a inquinamento e smog urbano.

Secondo il progetto, la maggior parte delle strade attorno alla Torre Eiffel saranno sostituite da viali alberati, che saranno interamente verdi e pedonali, così come anche sul Pont d’Iéna, che attraversa la Senna, si potrà camminare solo a piedi.

“La Torre Eiffel e i suoi dintorni saranno un vero e proprio luogo per passeggiate e relax per i parigini e per i turisti, che potranno godere di uno spazio tranquillo”, commenta la Hidalgo.

Complessivamente, sono interessati 54 ettari, i lavori inizieranno alla fine del 2020 e una prima consegna è prevista per il 2024. Riprenderanno poi dopo la pausa delle Olimpiadi, coprendo la zona tra Place Jacques-Rueff e la scuola militare e la consegna finale è prevista per il 2030.

eiffel giardini 3

Ogni anno, 7 milioni di persone visitano la Torre Eiffel – che quest’anno ha celebrato il suo 130esimo anniversario – e più di 20 milioni vengono solo ad ammirarlo senza salire in cima. Il monumento parigino ha.

“Questo bellissimo progetto si iscrive in una logica di trasformazione di una città molto cementificata verso una città più verde”, dichiara Hidalgo, ricordando che scienziati ed esperti sono “concordi nel dire che abbiamo tempo fino al 2030 per adattare le nostre città ai cambiamenti climatici, ridurre l’inquinamento e la produzione di gas a effetto serra”, conclude Anne Hidalgo.

eiffel giardini 1eiffel giardini 2

Leggi anche:

Germana Carillo
Foto

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

corsi pagamento

seguici su facebook