Ikea trasforma i vecchi mobili in casette per uccelli, api e pipistrelli

Case per uccellini realizzati con gli scarti o vecchi mobili Ikea. Il colosso svedese insieme agli designer londinesi ha lanciato un nuovo progetto che fa bene all’ambiente, non solo perché promuove la cultura del riciclo e non spreco, ma perché dà un riparo alla fauna selvatica.

Colorati o tutti bianchi, con la classica struttura a forma di casa o con stranissime forme, le casette per uccelli sono già pronte e sono state realizzate in occasione della recente apertura di un negozio Ikea a Greenwich, Londra.

Grazie al progetto “Wild Homes for Wildlife”, l’azienda ha permesso a designer e artisti locali di trasformare prodotti in disuso, abbandonati in magazzino o materiale di scarto, in delle casette per api, uccellini, insetti e pipistrelli che vivono al Sutcliffe Park.

Casette uniche che fanno bene all’ambiente perché aiutano gli amici animali a trovare un riparo nei mesi più freddi e non costituiscono spreco, ma vanno ad inserirsi in un sistema di economia circolare. Alcune sono davvero singolari, come quella dell’artista Iain Talbot che ha creato il “Bug Bud”, una struttura a forma di uovo blu brillante composta da vecchie sedie Ikea. Uno dei progetti più incredibili è “Honey I’m Home!” dell’artista Hattie Newman, un colorato villaggio di api creato da un tavolino.

Quindi sebbene l’idea abbia come obiettivo quello di pubblicizzare un nuovo negozio, non possiamo non parlarne soprattutto perché anche la sede di Greenwich ha pannelli solari e un sistema di raccolta dell’acqua piovana. Insomma riutilizzo, riciclaggio e sostenibilità, tutte azioni che ci piacciono molto, così come queste casette, guardate:

casa uccelli ikea1
casa uccelli ikea2
casa uccelli ikea3
casa uccelli ikea4
casa uccelli ikea5

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

corsi pagamento

seguici su facebook