Guerrilla Grafting: come rendere più verdi le città con gli innesti degli alberi da frutto (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A San Francisco spopola il guerrilla grafting. Un gruppo di appassionati del verde ha deciso di innestare rami fruttiferi sugli alberi da frutto ornamentali della città nella località di Bay Area.

L’idea è di rendere gli alberi ornamentali produttivi in modo che sempre più persone possano avere accesso gratuitamente alla frutta da raccogliere, con particolare riferimento ai senzatetto, che raramente possono permettersi pasti regolari.

Il guerrilla grafting sta prendendo piede a San Francisco anche se in realtà si tratta di un’attività illegale. Infatti in molte aree metropolitane gli alberi da piantare vengono selezionati in modo che non producano alcun frutto, per evitare che la frutta matura cada a terra e crei disordine lungo i marciapiedi.

Le autorità considerano gli alberi da frutto come un vero e proprio fastidio, mentre il gruppo del guerrilla grafting li vede come una risorsa importante per offrire prodotti freschi e sani a chi ha la possibilità di raccogliere la frutta matura.

Per creare più alberi da frutto produttivi la preferenza va alle aree della città più lontane dal traffico e ai parchi, in modo che la frutta da raccogliere non sia troppo esposta all’inquinamento.

Il gruppo di attivisti ha creato la pagina Facebook Guerrilla Grafters per fare conoscere e diffondere la propria attività, anche se a San Francisco il loro impegno viene classificato come un vero e proprio atto di vandalismo dal Dipartimento dei lavori pubblici.

Gli attivisti di San Francisco però non si arrendono, perché pensano che sia quasi impossibile essere colti in flagrante o segnalati dai passanti, dato che si potrebbe trattare di un’operazione del tutto legale, che stia avvenendo dopo aver ottenuto un permesso.

La speranza del gruppo di San Francisco è di poter ricreare uno spazio condiviso e una maggiore collaborazione con tutta la comunità e di mettere a disposizione frutta gratuita per tutti, rendendo produttivi gli alberi ornamentali della città, quando possibile. Pensate che sia una buona idea?

guerrilla grafters 1

guerrilla grafters 2

guerrilla grafters 3

E in Italia? Per quanto riguarda il nostro Paese, da qualche tempo è nata la Mappa della Frutta Urbana, per individuare i parchi e i cortili in cui è possibile raccogliere la frutta gratuitamente. Ve ne avevamo parlato in passato e potete consultare la mappa qui, contribuendo anche ad aggiornarla.

Marta Albè

Fonte foto: Guerrilla Grafters

Leggi anche:

Frutta Urbana: la mappa dei frutteti urbani dove raccogliere la frutta gratis
Todmorden, il paese che coltiva tutte le proprie verdure
Guerrilla Gardening: come iniziare in poche mosse

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook